Mese: luglio 2011

Partenze e Arrivi…

Inizia la nuova stagione calcistica. Gli addetti ai lavori sanno che Società e Staff tecnico si muovono anche e soprattutto durante i mesi più caldi dell’estate, al fine di allestire una rosa competitiva e in grado di giocarsela con chiunque. Vediamo dunque quali sono state le mosse di Matricardi/Fioravanti e compagni per l’anno venturo. Iniziamo dalla prima squadra : Mister Sergio Pulcini, artefice di un girone di ritorno esaltante nello scorso campionato, rimane a Colli, affiancato ancora una volta da Vittorio Traini, allenatore in seconda e fido consigliere del Mister, e da Romano Pierantozzi, già preparatore dei portieri nella scorsa stagione. Sul fronte conferme la più gradita è sicuramente quella del bomber Mario Adriano Bonfiglio, che grazie a uno strepitoso ruolino di marcia nella seconda parte dello scorso torneo, ha guadagnato l’affetto dei compagni e la stima del pubblico, sapendosi calare alla perfezione in una categoria che, a dir poco, gli sta stretta. Rimangono i due coloureds Rodrigo Senghor e Andrew Bangura, che con il loro apporto hanno contribuito alla salvezza in Seconda Categoria, oltre al nutritissimo gruppo di ragazzi di Colli che costituiscono ossatura e anima della squadra Paoletti Daniele, Celani Giacomo, Fabiani Fabrizio, Paolini Marco, Panichi Davide, Fioravanti Manuel, Doria Paolo, Morganti Matteo, Iachini Matteo e Michetti Mauro.
Aggregati in pianta stabile dalla formazione Juniores due giovanissimi dal futuro roseo e dalle grandi aspettative : Alessio Corradetti e Loris Carosi. Fronte arrivi : tre nomi di spicco che, in un certo senso, fanno sognare i tifosi in maniera nemmeno tanto discreta. Flavius Oprea innanzitutto, 19 anni, ala d’attacco o seconda punta, gran campionato alla Vis Stella; poi Flavio Mozzoni, centrocampista collese che nella stagione scorsa ha giocato nella Spinetolese. Lasciamo per ultimo proprio per riservarci il botto finale Fabio Di Venanzio, esterno di sinistra ex giocatore professionista, che ha calcato campi di B e C e che rappresenta un altro fiore all’occhiello a disposizione di Pulcini. Sul fronte partenza si registrano gli addii ( o gli arrivederci ) di Stefano Bastiani, che passa alla VillaSanGiuseppese ( 3^ categoria ), di Claudio Ciabattoni, che per motivi di lavoro si trasferisce allo Spinetoli, sempre in 3^ categoria, di Vittorio Pinciarelli e Giovanni D’Ercoli, sempre per motivi professionali ed Ennio Fazzini. A tutti va il ringraziamento per aver disputato con il massimo dell’umiltà un campionato duro, coronato da una salvezza che ai più, durante le festività natalizie, pareva alquanto impossibile. Da valutare l’ipotesi di un sondaggio per un eventuale centrocampista che possa sostituire il forse insostituibile Panichi, oltre alla possibilità di mandare in prestito Alessio Giuliani e di stabilire la avverabile cessione di Sarra, che ha richieste da diversi clubs. Passando al settore giovanile ritroviamo in toto lo staff della scorsa stagione ancora ai nastri di partenza. Nella categoria Juniores riconfermato Danilo Feriozzi alla guida della squadra, coadiuvato da Roberto Travaglini, vice allenatore, Vincenzo Fulgenzi preparatore dei portieri e la coppia Piero Matricardi e Luciano Morganti come accompagnatori ufficiali. Per i più piccoli ancora una volta sarà Paolo Doria ad occuparsi dei Primi Calci, mentre Gianni Andreucci e Giacomo Valentini si dedicheranno ai Giovanissimi. Da segnalare il ritorno di Riccardo Peci a Colli, in veste di nuovo mister degli Allievi e responsabile segreteria SGS. A tutti quelli menzionati, alla società, ai giocatori e allo staff vada il miglior augurio di buon lavoro e di una splendida stagione calcistica da tutti gli sportivi collesi.

ENNIO FAZZINI

Ennio Fazzini non è elencabile in uno scritto che tratti di arrivi e partenze. Essere semplicemente indicato come partente non pare il giusto riconoscimento a chi ha rappresentato e continua a rappresentare il calcio a Colli. Non per piaggeria, né tantomeno per dedicargli un elogio spassionato, merita una menzione particolare, a parte. Campione in campo, signore nella vita, lascia l’Atletico Azzurra Colli per scelta personale, considerata la sua oramai ( calcisticamente parlando) veneranda età, preferisce lasciare spazio ad altri, magari più giovani. Signorilità nei comportamenti uniti alla classe cristallina sono le sue doti preponderanti, considerato che da oramai anni e anni i collesi hanno potuto contemplare le sue giocate, hanno potuto ammirare la sua capacità di assumersi responsabilità in campo anche nei momenti sportivamente più duri. Emblema di un calcio ancora legato al rispetto e ai valori del proprio territorio, bandiera di un paese che si è evoluto nelle denominazioni delle compagini che lo hanno rappresentato, ma che hanno visto in lui sempre un punto fermo da cui ripartire e costruire intorno. Regalerà grosse soddisfazioni alla Silvestrese, a cui si unirà dalla prossima stagione. A lui va il ringraziamento, ed un particolare e sentito saluto ad iniziare dal presidente Matricardi e da tutto lo staff dirigenziale, per aver in tanti anni regalato emozioni e l’augurio che possa ancora continuare a divertire e a divertirsi, filosofia di gioco che ha caratterizzato da sempre il suo modo di giocare a pallone.