18’GIORNATA : ATLETICO PICENO – ATLETICO AZZURRA COLLI 0-0

ATLETICO PICENO : LATTANZI 6, ODDI 5.5, PIUNTI 6, PIEMONTESE 5.5 (65’DIOP 5.5), PALLADINI 6(65′ CAPRETTI 6), PORFIRI 6, PICCIOLA 6, ANTENUCCI 7 (81’PALESTINI sv), GATTI 6, CALVARESI 6, DIARRA 6. ALL. GRILLO

ATLETICO AZZURRA COLLI : CAMAIONI 6, ACCIAROLI 6.5, CROCE 6.5, STANGONI 6, LUCIANI 6.5, ALIJEVIC 7.5, MARIANI 6.5, BATTILANA 6 (46′ PAOLUZZI 6.5), NARDINI 6.5 (88’MASSARONI), GRILLI 6, ZAHRAOUI 7. ALL. FUSCO

ARBITRO : GORREJA 4.5

CENTOBUCHI : Pari e patta nel derby della Vallata tra Atletico Piceno e Atletico Azzurra Colli. Una partita ben giocata dalla squadra di Fusco e dove la squadra di Grillo si difende con ordine. Una gara macchiata dal pessimo arbitraggio del signor Gorreja, quest’oggi in giornata davvero negativa (può succedere, ad un arbitro come a un calciatore) e che scontenta perlopiù gli ospiti, con un rosso a Stangoni e un paio di situazioni poco nitide nell’area di Lattanzi. Con l’assenza di Crocetti, torna Zahraoui in avanti insieme a Nardini e Mariani. La gara celebra anche il ritorno da titolare di Battilana dopo diversi mesi. Grilli confermato davanti alla difesa nel 4-3-3. Grillo risponde con un 3-4-3 molto offensivo, con Gatti e Picciola ai lati di Diarra. Primi venti minuti di studio, poi la prima occasione capita sui piedi proprio di Battilana. Il suo tiro, su ribattuta della difesa, finisce lontano dai pali di Lattanzi. Risponde al 30′ Oddi che, ben servito dall’ex Porfiri, manda sul fondo. La gara si gioca prevalentemente a centrocampo, dove Aljievic e Grilli battagliano con Antenucci e Calvaresi Al 36′, il primo episodio arbitrale della gara. Stangoni, già ammonito per proteste, commette un innocuo quanto involontario fallo a metà campo su Picciola. Tra lo stupore generale, il signor Gorreja estrae il secondo giallo a Stangoni. La panchina rossoazzurra è incredula e protesta con veemenza. Ma non cambia la decisione arbitrale. Al 39′ punizione dalla distanza di Porfiri, Camaioni respinge con qualche affanno. Al 42′ clamorosa palla gol per gli ospiti. Nardini è straordinario nella giocata a mettere Mariani a tu per tu con Lattanzi, ma il furetto di fascia spreca in maniera maldestra da 7 metri. Al 45′, ancora proteste rossoazzurre, quando ancora Nardini serve in fascia Mariani, ma il tentativo è fermato dal braccio di Palladini. L’arbtiro lascia correre. Nella ripresa, Fusco toglie Battilana e inserisce Paoluzzi al rientro dopo l’infortunio. I padroni di casa provano a partire in avanti, sfruttando la superiorità numerica, e al 13′ hanno l’occasione giusta con Gatti, che però coglie la traversa in scivolata. Il buon inizio locale, costringe Fusco al cambio di modulo. Il tecnico risistema i suoi con il 4-4-1, lasciando il solo Nardini davanti supportato dagli inserimenti ai lati di Mariani e Zharaoui. Grilli e Aljievic in mezzo col mediano slavo che giganteggia per tutto il match. Maiuscola la prestazione dell’ex Monticelli capitano di giornata  che, pur cambiando tre ruoli nella stessa gara, domina la fascia mediana con una prestazione di spessore tecnico, tattico e quantitativo. E il Colli pian piano riprende metri e sembra lei la squadra in superiorità numerica, con l’Atletico Piceno che prova a spezzettare il gioco. Al 67′ ancora proteste, quando Mariani serve Zahraoui che va a contatto con Lattanzi. Per l’arbitro è anche qui tutto regolare. I locali capiscono la difficoltà e si rifugiano dietro, gli ospiti fanno incetta di calci d’angolo e su uno di questi Paoluzzi, di testa, sfiora la segnatura. Bravo poi Lattanzi a sbrogliare un paio di mischie, mentre Acciaroli e Croce frenano ogni velleità di ripartenze sugli esterni dell’Atletico Piceno. Finisce con i numerosi tentativi di andare in gol degli uomini di Fusco, ma la squadra di Grillo è bravissima a chiudere ogni varco e a difendersi con ordine e vigore fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.