Atletico Azzurra Colli, ora il problema del gol inizia a pesare

COLLI DEL TRONTO : Non è riuscita a sfondare il bunker difensivo della Futura 96 la squadra di Salvatore Fusco sabato scorso e la gara è terminata 0-0. Secondo pareggio consecutivo dell’Atletico Azzurra Colli dopo l’ 1-1 col Trodica nel periodo pre-Burian. Entrambe le gare hanno evidenziato un problema annoso che la squadra rossoazzurra si porta dietro dal giorno dell’infortunio a Daniele Di Simplicio : davanti non c’è un centravanti di ruolo che riesca a far salire la squadra, concludere le azioni e valorizzare il gran lavoro svolto dai vari Crocetti, Nardini, Zaharaoui e Mariani, sempre abili a costruire azioni pericolose ma non altrettanto a concluderle. Intendiamoci : nessuno di loro ha l’istinto del killer d’area, del terminator e neanche il fisico della boa che potrebbe aiutare i compagni, come ad esempio ha fatto Angelini sabato scorso, bravissimo a tenere impegnati Paoluzzi e Luciani e a far salire la squadra col suo gioco di sponda. E quindi nessuno di loro può essere colpevolizzato perchè tutti e quattro stanno dando tutto per la causa e il loro impegno non è certo in discussione, cosi come non lo è il loro contributo. 8 addirittura le reti di Crocetti. L’ultima realizzazione su azione è di 4 gare fa. Atletico Azzurra Colli- Aurora Treia, quando proprio Crocetti di sinistro in avvio di ripresa siglò la rete che decise la gara. Da li’ in avanti, c’è da registrare il rigore di Crocetti stesso contro il Montecosaro e il gol di Gyabaa sugli sviluppi di un calcio piazzato a Trodica. Per il resto, due 0-0 contro Atletico Piceno e Futura. Due pareggi molto diversi tra loro, perchè nel primo la squadra ha sciorinato una prestazione quasi perfetta e nel secondo la gara è stata ben più bloccata e non eccezionale. Ma in entrambi i casi l’assenza di una punta si è sentita. Nel primo caso, perchè la punta ( Di Simplicio o Giansante, ad esempio) avrebbe potuto concludere le tante azioni create. Nel secondo perchè, quando si gioca male, e si va alla ricerca del lancio lungo perchè la squadra avversaria ha la bravura di bloccare il fraseggio, avere una punta di riferimento che dia peso e faccia salire gli altri giocatori può aiutarti ad avere più occasioni anche sporche in area di rigore. Una mano però finalmente potrebbe arrivare a Fusco dall’ormai prossimo recupero di Giansante. Il panzer prelevato dal Chiesanuova proprio per sostituire il bomber Di Simplicio, ha subito un grave infortunio al 7′ minuto della gara d’esordio contro la Jrvs pre-Natalizia. Infortunio che è ormai alle spalle e che potrebbe spingere il tecnico di Pratola Serra a convocare l’attaccante addirittura già nella prossima gara di Potenza Picena. Più lungo invece il periodo d’attesa per l’altro attaccante Di Simplicio. Il classe 87 ne avrà ancora per almeno un mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.