La grinta di Acciaroli : ”Soddisfatto del mio rendimento. Ogni gara è una guerra”

Matteo Acciaroli è un giovane ma già esperto. Dopo aver disputato con la Virtus Pagliare numerose gare in prima categoria, il terzino destro 1999 è approdato nella scorsa estate a Colli del Tronto e, dopo un iniziale periodo di ambientamento, ha preso la maglia numero 2 e non l’ha mollata più, neanche quest’anno, dove è il padrone della corsia difensiva di destra. Grinta, applicazione e temperamento le sue doti principali, unite a una malizia tale che ne fanno un giocatore di sicuro affidamento. Tutte qualità mostrate anche sabato nel big match contro l’Atletico Ascoli. -E’ stata una gara molto molto difficile- attacca Acciaroli- , abbiamo affrontato una squadra davvero forte che ci ha dato del filo da torcere dal primo minuto. Tant’è che hanno trovato subito il vantaggio. Ma siamo stati bravi a riacciuffare subito il pareggio, risultato alla fine giusto.-
Acciaroli dalla parte sua aveva Lion Giovannini, avversario alquanto scomodo, che però il bravo terzino ha arginato con tanta volontà.- Si, avevo dalla mia parte un giocatore bravo, non lo nego. Ma credo di aver fatto molto bene il mio lavoro contenendolo e alla fine non è riuscito a segnare, quindi direi che siamo stati bravi come reparto. E’ sempre piacevole confrontarsi con giocatori validi.- La trasferta di Monturano incombe, l’Atletico Azzurra Colli ancora tiene lo zero nella casella delle vittorie esterna. Acciaroli è pronto : -Abbiamo una trasferta importantissima e molto delicata, visto l’avversario che andremo ad affrontare- afferma Acciaroli-. Per evitare gli errori di Treia sarà fondamentale approcciare il match con umiltà ma soprattutto tanta concentrazione. Credo sia ora di ottenere un bel risultato fuori casa e speriamo di farlo quanto prima, visto che ora abbiamo due trasferte consecutive.- Il classe 1999, parla poi dell’obiettivo della squadra, lasciandosi andare ad alcune previsioni :
-Penso che la nostra società voglia provare a fare i play off nonostante l’agguerrita concorrenza. Quantomeno bisogna provare a restare nella zona alta della classifica e vedere poi, nelle gare finali, valutare bene la graduatoria e stabilire dove si può arrivare. Abbiamo anche numerosi giovani da valorizzare al più possibile e la società punta molto su questa politica.- Ultima battuta sulle differenze con la scorsa annata : -Quest’anno, sto trovando continuità ulteriore rispetto all’annata scorsa, quindi cerco di ripagare la fiducia del mister al meglio. Mi trovo bene, per quanto concerne il gruppo. Poi, per quanto riguarda il campionato, il livello mi pare più alto ed ogni gara va affrontata come una guerra. Siamo pronti ad affrontare già la prossima gara con questo spirito.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.