11′ GIORNATA : PINTURETTA- ATLETICO AZZURRA COLLI 1-2

PINTURETTA : IACOPINI 6.5, VERDECCHIA 5, BENIGNI 6, OLIVIERI 5.5 (86’ OLIVIERI M. sv), VALLESI 6 (83’CARDINALI sv ), VERGARI 5.5, VERGARI EROS 5.5, MANCINI 6.5, CANCELLIERI 5.5 (64’ POSTACCHINI 6), SPAGNA 6.5, DRAGJOSCHI 5.5. (86’BIRILLI sv). ALL. BIRILLI

A.A.COLLI : CAMAIONI 5.5, SIMONETTI 6.5, CROCE 5.5, PAOLUZZI 6.5, GYABAA 6.5, ALJEVIC 6.5, MARIANI 6 (86’ SEPRONI sv), ZAHRAOVI 6, DI SIMPLICIO 6.5 (90’ CURRI sv), CROCETTI 7.5, MASCITTI 6.5(52’ BIANCUCCI 7). ALL. FUSCO

ARBITRO : RACCHI 6.5

RETI : 60’ CROCETTI ( R ), 75’ MANCINI, 85’ DI SIMPLICIO

 

PORTO SANT’ELPIDIO : Vittoria meritata più di quanto dica il risultato quella ottenuta dall’Atletico Azzurra Colli che, al termine di 90 minuti giocati principalmente all’attacco, porta a casa i tre punti e rimane in scia del Potenza Picena capolista, distante solamente due punti. Nonostante le tante defezioni (Stangoni, Biancucci per problemi di lavoro arrivato più tardi, Battilana), gli uomini di Fusco, schierati con l’inedita coppia centrale Alijevic – Paoluzzi, vincono il match gettando il cuore oltre l’ostacolo e dimostrano che i risultati vanno fatti facendo tanto lavoro e poche parole. Parole che ormai sono invece terminate per l’immortale Crocetti, anche oggi protagonista assoluto del match, con due rigori procurati, uno realizzato e un assist regale a Di Simplicio per il gol vittoria. I locali da par loro, hanno tentato di mettere la massima aggressività alla gara, sacrificandosi per tutti i 90 minuti, ma alla lunga hanno palesato una normale stanchezza, e si sono fatti bucare dalla zampata decisiva del bomber numero 9 rossoazzurro. Partenza al fulmicottone dei nostri, con Crocetti già due volte insidiosissimo nel primo quarto d’ora che si vede respingere prima un diagonale mancino da Iacopini e poi un perfetto lob sull’uscita dello stesso portiere da un disperato intervento sulla linea di Vallesi. Ci prova anche Di Simplicio che al volo da fuori area manda alto. La Pinturetta agisce prettamente di rimessa usando il fisico di Spagna e l’inventiva di Mancini, ma la prima conclusione degna di nota è al 27’, con Dragjoschi che sparacchia alto dal limite. Al 32’ Crocetti recupera una palla che stava uscendo ma viene steso da Iacopini in disperata uscita. Il suo intervento è da rigore, ma lo stesso Iacopini si supera su Di Simplicio. Ultimo tentativo del Colli con un destro a giro di Zahraovi dal limite che finisce alto. Nella ripresa il Colli aumenta ancor di più la pressione grazie anche al determinante ingresso di Biancucci e trova per due volte la conclusione da posizione favorevole. La prima con Mariani, che favorito da una sponda dell’ottimo Gyabaa, calcia sfiorando il palo alla sinistra di Iacopini, e la seconda con lo stesso Biancucci che si fa largo sulla sinistra ma manda alto di poco il suo tentativo. La proposta offensiva degli uomini di Birilli si limita a un calcio piazzato di Mancini disinnescato da Camaioni. La svolta al 59’: gran giocata di Di Simplicio che libera Crocetti. Il capitano a tu per tu con Iacopini lo scarta e viene steso. Rigore solare e trasformazione impeccabile dello stesso numero 10, giunto al 47’ centro in maglia rossoazzurra in campionato tra Promozione e Prima Categoria. Al 27’ della ripresa ancora una volta Crocetti incontenibile sulla sinistra mette in mezzo per Di Simplicio che spreca malamente in spaccata. Gol mangiato, gol subito. Allora Mancini, direttamente da corner, beffa Camaioni, probabilmente tradito da una leggera deviazione di un difensore. Il pareggio sembra accontentare gli uomini di casa, che si rintanano dietro e soffrono il ritorno del Colli che ha una chances tanto incredibile quanto clamorosa ancora con Di Simplicio che, servito da Biancucci a porta praticamente sguarnita, non indirizza il cuoio in rete. Sembra una gara stregata per il nostro punteros, fino all’85’ quando Crocetti, spostatosi sulla destra, mette in mezzo una rasoiata col contagiri alle spalle della difesa sul quale si avventa il numero 9 ex Monticelli infilando in scivolata il gol vittoria, che coincide col suo quarto centro stagionale, tutti in trasferta. La Pinturetta non ne ha più e il Colli potrebbe triplicare, ma Mariani e Curri sprecano le occasioni. Finisce 2-1, il Colli vince e mette in mostra i suoi giovani. Due i 98 quest’oggi in campo ( Zahraovi e Mariani ) e addirittura 3 classe 99 (Simonetti, Gyabaa e Mascitti ), tutti dall’inizio, e tutti autori di una buonissima prestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.