Stampa questo post

PostHeaderIcon COLLI- PILONE : LE STRADE SI DIVIDONO

COLLI DEL TRONTO- Si dividono le strade tra Attilio Pilone e l’Atletico Azzurra Colli. Il tecnico , arrivato nello scorso Novembre, ha brillantemente portato la squadra alla salvezza, obiettivo per il quale era stato chiamato. La società lo ringrazia infinitamente  per il grandissimo lavoro svolto e gli augura tutte le migliori fortune per il proseguio della sua carriera.

Stampa questo post

PostHeaderIcon Video Campionato 2016-17

Nel link sottostante, è possibile scaricare il video ad alta risoluzione del campionato 2016-2017 by Fabrizio Ottavi

SCARICA VIDEO

Stampa questo post

PostHeaderIcon CAMPIONATO 2016-2017 : CROCETTI SUPER STAR, DETERMINANTI ANTENUCCI E FACIBENI

FACIBENI 7.5 : Arrivato a gennaio nel mercato degli svincolati, esperienza da vendere e personalità da leader. Registra la difesa e soprattutto ci mette del suo in numerose partite, parando anche un calcio di rigore. Portiere di indubbia qualità, a fine campionato porta numerosi punti.

D’ALONSO 7 : Dopo un girone d’andata di assoluta sofferenza, si riscatta con un girone di ritorno impressionante, nel quale inanella una serie di gare positive e condisce il suo perfetto finale di campionato con il gol del 3-0 al Montecosaro, dopo una discesa di 80 metri di campo.

MANNOCCHI 7: Una assoluta certezza nel pacchetto arretrato. Passa l’età, passano le gare, non passano motivazioni e stimoli. Impeccabile per tutto il torneo, porta il suo contributo di esperienza e personalità a tutta la squadra. Uno di quelli che a perdere non ci sta.

ODDI 6 + :Un discreto girone d’andata, poi nel girone di ritorno è spesso fuori dagli 11 causa l’esplosione di Gagliardi. Quando torna, mette in mostra le sue doti di corazziere, ma l’espulsione col Montecosaro rischia di rovinare tutto. Memorabile il duello con Bonacci all’andata del match con il Montefano, quell’immagine di lui passerà alla storia.

GAGLIARDI 7: La sua stagione è identica a quella di D’Alonso. Poche apparizioni e qualche errore nel girone d’andata, esplosivo e strepitoso nel girone di ritorno. Sigla anche una rete, e mette in mostra tutte le sue doti fisiche alle quali, finalmente, aggiunge la serenità delle giocate. E può ancora crescere moltissimo…

PAOLUZZI 7.5: Il difensore più costante della retroguardia. Pochi errori, poche sbavature, poche pause. Anche nei momenti bui fa valere la sua determinazione e il suo spirito di attaccamento alla situazione. Sicuramente, conferma l’importante crescita che da lui ci si aspettava, anche all’inizio quando viene schierato da terzino.

PORFIRI 6.5 : Il suo campionato vive di momenti e fiammate. Male all’inizio, quando viene poco utilizzato, poi cresce sensibilmente nella fase centrale di torneo, mostrando buona gamba e ottimo piede. Poi nel finale accusa anch’egli un attimo di calo e ne risentono le prestazioni. Un giocatore comunque sul quale contare.

STANGONI 6 +: L’avvio, è abbastanza negativo, compreso il lungo infortunio che lo tiene fuori a lungo. Poi recupera bene e chiude la stagione in crescendo. Aveva fatto decisamente meglio la scorsa stagione, ma in questa è stato troppo condizionato dall’infortunio iniziale che lo ha tolto dalla contesa troppo a lungo.

CROCE 6 +: Alterna buone gara ad altre poco positive, ma butta sempre il cuore oltre l’ostacolo ed è un giocatore indispensabile per il gruppo e per la positività che mette sia negli allenamenti sia in campo.

ZAHRAOVI 7 : Campionato bellissimo del giovane fuoriquota prelevato dalla Cuprense, che sigla anche due reti in due scontri diretti. Piedi vellutati e fatati, capace di ricoprire ogni ruolo da mezzala a esterno, spiccano le sue grandissime gare nel girone di ritorno. Giovane dal sicuro avvenire.

ANTENUCCI 7.5: Senza troppi giri di parole, determinante. Leader del centrocampo dal momento del suo arrivo a Dicembre. Porta personalità, portà lucidità, portà mentalità e soprattutto esempio negli allenamenti e in campo. Inanella prestazioni positive in successione e mette in mostra tutte le sue doti di mezzala, compresa quella ‘’legna’’ che era mancata nel girone d’andata.

BATTILANA 6.5: Una buonissima stagione in cui però ancora conferma che gli manca il ‘’passaggio decisivo’’ in determinati momenti della partita. Perno del centrocampo sia nel 4-4-2 che nel  4-3-3 dove si esprime come regista basso. Giovane ma già maturo per ogni tipo di evenienza.

PELLICCIONI 6.5 : Stagione in chiaroscuro per lui con però dalla sua l’importantissimo valore delle 4 reti siglate con Porto Recanati e Monturano, tutte decisive ai fini della classifica. Chiude in crescendo, dopo un girone d’andata condizionato dagli infortuni e un girone di ritorno in cui non è sempre protagonista.

CHIOVINI 6: Tanto spirito di sacrificio e attaccamento alla maglia, segna anche un gol nella disgraziata trasferta di Montefano, poi scompare piano piano dalla contesa. Comunque anche per lui l’avvenire è sicuro.

CURRI 6: Classe 97, ancora grezzo ma determinato a migliorare, la sua stazza gli toglie velocità ma gli regala prestanza fisica. Molto scomodo da marcare, per lui anche una rete nel finale di torneo.

CROCETTI 8 : Standing ovation. Realizza 11 reti , sembra non accorgersi dello scorrer del tempo. Delizia tutta la platea in casa e fuori con prestazioni splendide, nonostante la fase finale del girone d’andata sia andato un po’ in letargo. Ma il suo contributo alla causa non viene mai meno e il suo attaccamento alla maglia idem. Eternamente, splendidamente, magistralmente Crocetti. Elisir di lunga vita.

OPREA 7: Importantissimo contributo di 8 gol stagionali per il talento di Timisoara. Anche se va ad intermittenza, dimostra di avere un passo superiore a buona parte della categoria. Straordinaria la prestazione di Loro Piceno, laddove scherza 90 minuti con tutta la retroguardia avversaria.

BENEDETTI 6 – :Un discreto avvio, poi qualche errore, poi alla fine infortuni e tribuna. Rimandato. La stoffa va ancora lavorata, è molto giovane e coi giovani bisogna avere tanta pazienza. Lui si farà…

CICCANTI-CURZI-FOLCHI sv : Tre presenze sono troppo poche.

 

ALLENATORI : CARBONE 6 : Nonostante l’addio, non ce la sentiamo assolutamente di addossargli numerose colpe per la difficile stagione. Con lui, si è visto giocare un bellissimo calcio, sulla scia di quello mostrato da Tentoni lo scorso anno. Paga poi colpe non sue, come sempre in queste circostanze.

PILONE 7: Partenza horror con 4 sconfitte su 4. Poi nel girone di ritorno, lunga serie positiva in cui trasmette umiltà e spirito di gruppo alla squadra. Sempre sul pezzo con pazienza e invidiabile calma nella settimana, chiude con gli ultimi 3 risultati fantastici con Montecosaro , Ciabbino e Monturano che valgono il settimo posto stagionale.

Stampa questo post

PostHeaderIcon 30′ GIORNATA : MONTURANO CAMPIGLIONE -ATLETICO AZZURRA COLLI 0-2

MONTURANO : SBATTELLA 5.5, BERTO 6, ULISSI 6, CACCHIARELLI 5, BARBABIETOLINI 6, VALLESI P. 5.5, FACCIARONI 6, CIUTI 5.5, MONTERUBBIANESI 5,VITI 5.5,  VALLESI F. 6. ALL. BAGALINI

 

COLLI : CICCANTI 6.5, STANGONI 7, PORFIRI 6.5, CROCE 6, GAGLIARDI 6, ODDI 7, CHIOVINI 6 ( ZAHRAOVI 6), ANTENUCCI 7( BATTILANA SV), CURRI 7, PELLICCIONI 6.5, FOLCHI 6 . ALL . PILONE

 

MONTURANO : Il Colli chiude la stagione vincendo a Monturano in una gara giocata con pochi stimoli da ambedue le parti. I locali, con la testa già ai certi play out, viaggiano al piccolo trotto, mentre gli ospiti sciorinano un discreto calcio per larghi tratti, divertendo anche il pubblico presente con un bel palleggio. Al termine di un primo tempo comunque abbastanza soporifero, è Antenucci a piazzare la zampata vincente e a siglare il suo primo, e strameritato, gol stagionale. Marcature chiuse nella ripresa da Curri, a segno per la prima volta in stagione alla sua seconda presenza da titolare. Ottima la performance della difesa collese, in particolare davanti al portiere Ciccanti si sono distinti Stangoni e Oddi autori di una buonissima prestazione.

Stampa questo post

PostHeaderIcon 29′ GIORNATA : ATLETICO AZZURRA COLLI- CIABBINO 0-0

COLLI : FACIBENI 6.5, D’ALONSO 6, MANNOCCHI 7, BATTILANA 6.5, GAGLIARDI 6.5, STANGONI 7.5, ZAHRAOVI 6.5, ANTENUCCI 6.5, OPREA 6.5(86’CROCE SV), CROCETTI 6.5, PELLICCIONI 7 (70’PORFIRI 6). ALL. PILONE

 

CIABBINO : LUZI 7.5, CAFINI 6.5, CORRADETTI 5.5, LUCIANI 6, BIONDI 6, MONTI 5.5, TROIANI 5.5 (53’MARIANI 6), COCCIA 6, BAIOCCHI 5 (65’ DE MARCO 5.5), DI SIMPLICIO 5.5 (86’ GIBELLIERI SV), BIZZARRI 6. ALL. ALOISI.

 

ARBITRO : FERRETTI DI JESI 6

 

COLLI DEL TRONTO : Un punto doveva essere e un punto è stato. L’Atletico Azzurra Colli, pur dominando per buona parte della gara, cozza contro i guantoni del bravissimo Luzi ma ottiene quello che doveva ottenere. Prestazione che, cosi come domenica scorsa, accresce il rammarico. Se alcune cose nell’arco del campionato fossero andate diversamente, il torneo avrebbe potuto prendere decisamente un’altra piega. Tutto però funge da insegnamento, affinchè nel prossimo torneo a vestire la nostra maglia rossoazzurra, dietro la quale c’è il sacrificio di tantissime persone che nel loro piccolo portano un grande contributo di cuore, sudore e passione, tutte doti che nelle ultime gare i giocatori hanno poi gettato in campo, siano solo calciatori che ne apprezzano il valore e che sappiano del gran lavoro della dirigenza, non immune da errori ma pulita di un immensa buona fede e onestà intellettuale. Un plauso ai vecchi storici quest’oggi piu che mai. Mannocchi, Pelliccioni, Stangoni e Crocetti hanno disputato una gara sopra le righe. In un 4-4-2 che esalta i movimenti della perfetta linea difensiva davanti a Facibeni, la coppia ormai affiatata Battilana-Antenucci ha avuto il predominio della mediana. Gagliardi, D’Alonso e Zahraovi hanno confermato i progressi costanti di questa stagione e Oprea è stato a dir poco instancabile. Bene anche Porfiri e Croce , entrati con l’atteggiamento giusto. Bene tutto il gruppo. La cronaca vede pericolosissimo il Colli nella prima frazione con Oprea, Crocetti , Zahraovi e Pelliccioni, ma un po’ l’imprecisione e un po’ la bravura di Luzi stoppano i rossoazzurri, pericolosi poi nella ripresa ancora con l’imprendibile Pelliccioni, che esalta i riflessi del bravissimo numero 1 ospite. Ciabbino che si compatta, fa forza sul fisico di Luciani, Biondi e Cafini e si rende pericolosa solo coi calci da fermo, perché Stangoni dietro spadroneggia dal primo minuto. Luciani, capitano di giornata, impegna Facibeni alla parata a terra. Ma finisce cosi. Colli festeggia una salvezza che, per tutte le vicissitudini avute nell’arco della stagione, pur essendo inizialmente obiettivo minimo ha oggi la stessa valenza di una vittoria di campionato.

Stampa questo post

PostHeaderIcon 28′ GIORNATA : ATLETICO AZZURRA COLLI-MONTECOSARO 3-0

ATLETICO AZZURRA COLLI : FACIBENI 6.5, D’ALONZO 8, MANNOCCHI 7, BATTILANA 6.5, GAGLIARDI 7, ODDI 5.5, ZAHRAOVI 7.5, ANTENUCCI 7.5, OPREA 8 (75’CROCE 7), CROCETTI 9, PELLICCIONI 7 (30′ STANGONI 7). ALL. PILONE

MONTECOSARO : PANICCIA’ 5,  BERGAMINI 5.5, QUINTABA’ 5 (63’MARZIALI 5), BAIOCCO 5(67’LEDDA 5.5), BENFATTO 5, FUNARI 5, PIETRELLA 5, DOMIZI 5.5, ULIVELLO 6, BARTOLINI 5.5, BAIOCCO S. 6. ALL. ROSCIOLI

ARBITRO : VAI 6

RETI: 32′ CROCETTI, 74’CROCETTI (r), 91’D’ALONZO

ESPULSI: ODDI AL 22′, BENFATTO AL 73′

COLLI DEL TRONTO: Partita epica. In un determinante scontro salvezza, l’Atletico Azzurra Colli non toppa, fa leva sulla forza e sul cuore dei propri senatori e, trascinata da un giovanotto infinito come Guido Crocetti, determinante non solo per i gol ma per tutto l’immenso lavoro svolto da globetrotter anche da unica punta, vince in dieci uomini per l’espulsione iniziale di Oddi ( esagerata la prima ammonizione, non la seconda), mettendo l’Atletico Piceno a 5 lunghezze di distanza. Basterà ora solo un punto nelle prossime due gare per assicurarsi la salvezza. Premiato anche il coraggio di Pilone, che schiera un 4-4-2 iper offensivo con Pelliccioni e Zahraovi sugli esterni ad appoggiare Oprea e Crocetti. In mediana, forsennato il pressing di Antenucci ad annullare letteralmente Domizi, metronomo di quelli, e sapiente la regia di Battilana, autore di una gara intelligente sotto ogni punto di vista. Dietro, pazzesca gara di D’Alonzo, coronata anche dal definitivo 3-0, l’unica pecca è quella di Oddi, che , già ammonito per un contatto veniale in apertura, sbraccia sugli sviluppi di una palla inattiva a nostro favore il difensore Funari e viene espulso. Poco male però, perchè Stangoni e Gagliardi disputano una gara di altissimo livello e Mannocchi getta in campo tutta la sua esperienza. L’episodio chiave, arrivato dopo venticinque minuti di totale dominio degli uomini di Pilone, pericolosi con Oprea e due volte con Crocetti, carica ancor di più i ragazzi, ma costringe il mister a togliere Pelliccioni, autore di una mezzora di calcio champagne, e inserire un altro difensore, trasformando la squadra prima nel 4-3-2 e poi nel 4-4-1, per fronteggiare la truppa di Roscioli, schierata con un 4-3-3 che però è risultato troppo poco dinamico e sterile. Il gol del vantaggio è al 32′. Crocetti calcia una punizione violentissima dal limite sinistro dell’area di rigore, Paniccià non trattiene e la palla entra, seppur gli ospiti accennino una protesta per via del fatto che, secondo loro, la palla non avesse varcato la linea. Il guardialinee è stato certo fin dagli albori del gol, tant è che ha sbandierato subito. Il Colli non molla di un centimetro , e ancora Crocetti risulta imprendibile e pericoloso sempre dai piazzati, ma la sfera finisce alta. Nella ripresa, il Colli si schiera col 4-4-1 ma non subisce la reazione degli ospiti, pericolosi solo con un colpo di testa di Ulivello parato da Facibeni, anzi, la domina con le forsennate sgommate di Oprea. In una di queste al minuto 73, Benfatto è costretto ad atterrarlo. Rigore e secondo giallo per il capitano ospite, apparso troppo nervoso. Ancora Crocetti realizza. A questo punto, la gara diviene letteralmente soporifera. Il Colli gestisce gli attacchi senza troppa convinzione dei ragazzi di Roscioli, e al 91′ chiude i conti. Crocetti recupera palla nei pressi della propria area di rigore da un corner avversario e fa 70 metri di campo palla al piede. Un coast to coast fenomenale seguito da Porfiri a sinistra e D’Alonzo a destra. Il capitano sceglie quest’ultimo in soluzione di 3 contro 1 e il giovane terzino destro chiude i giochi. Finisce qui. Il Colli giova anche del pari dell’Atletico Piceno e si porta a 5 punti di vantaggio. Se è vero che i singoli vincono le partite, è ancor piu vero che i gruppi decidono i campionati. E oggi ce n’è stata la dimostrazione.

Stampa questo post

PostHeaderIcon ATLETICO AZZURRA COLLI : VIA PEZZOLI

COLLI DEL TRONTO : L’Atletico Azzurra Colli comunica in via ufficiale di aver deciso di rinunciare per queste ultime tre giornate all’apporto del proprio centravanti Enrico Pezzoli (1984).

Stampa questo post

PostHeaderIcon 27’GIORNATA : PORTO SANT’ELPIDIO – ATLETICO AZZURRA COLLI 1-1

PORTO SANT’ELPIDIO: LATTANZI 6.5, BELLEGGIA 6, MARCONI 5.5, CIRELLA 5.5, CANNONI 6, MENGO 6.5, CUCCU’ 6, CHIAPPINI 7 (79’ISLAMI sv), CINGOLANI 6.5 (62’MAROZZI 6), RAMADORI 6(45’COZZI 6), SANTACROCE 6. ALL. CUCCU’

 

ATLETICO AZZURRA COLLI : FACIBENI 5.5, D’ALONSO 6, MANNOCCHI 6.5, BATTILANA 6, GAGLIARDI 5.5, ODDI 6, ANTENUCCI 6(60’ OPREA 7), ZAHRAOVI 6.5, PEZZOLI 4.5(75’CROCE 6.5), CROCETTI 7, PELLICCIONI 6.5 (83’PORFIRI sv). ALL. PILONE

ARBITRO : CURIA 6

Reti : 13’ CINGOLANI, 70’ OPREA

 

PORTO SANT’ELPIDIO: Contro un Porto Sant’Elpidio ormai campione da un pezzo, l’Atletico Azzurra Colli strappa un punticino significativo per provare a mettere un ulteriore mattoncino verso la salvezza. Partita brutta, pallino sempre in mano ai nostri che però denotano poca concretezza in zona gol e troppa superficialità in alcune giocate. Nonostante le vivaci giocate iniziali di Pelliccioni e il gol sfiorato da Oddi, al 13’ sono i locali a passare. Lancio dai 50 metri di Chiappini, indecisione tra Facibeni e Gagliardi e Cingolani ne approfitta infilando il vantaggio. Il Colli prova a reagire, con Crocetti e Pelliccioni, quest’ultimo il più vivace, ma i tentativi risultano spesso fumosi e imprecisi. Sbaglia molto anche Pezzoli, che da la sensazione di essere quest’oggi avulso dal gioco. Nella ripresa, il Colli parte con un altro piglio, e Zahraovi e l’onnipresente Crocetti sfiorano il gol in diverse circostanze. Rete che arriva al 70, col redivivo e subentrante Oprea, che sfrutta un perfetto traversone di Zahraovi e infila a centro area il bravissimo portiere Lattanzi, che poco prima si era superato sull’ennesimo tentativo di Pelliccioni e anche su Oprea. La partita cala di tono e intensità fino al triplice fischio che sancisce l’ 1-1 finale.

Stampa questo post

PostHeaderIcon 26’ GIORNATA : ATLETICO AZZURRA COLLI- TRODICA 0-0

COLLI : FACIBENI 6, D’ALONSO 7, MANNOCCHI 6.5, CROCE 6.5, GAGLIARDI 6, ODDI 7, ANTENUCCI 6.5, ZAHRAOVI 6.5, PEZZOLI 6,(85’CURRI sv), CROCETTI 6.5, PELLICCIONI 6.5(67’OPREA 6). ALL. PILONE

TRODICA : PENNACCHIETTI 7.5, BERRETTONI 5.5, PERUGINI 5.5(60’DE ANGELIS 5.5), CASTRACANI 6. PETRUZZELLI 6, LAMBERTUCCI 5.5, ECLIZIETTA 5, GIRI 5.5, CASTELLANO 6, MANGIOLA 6, MESCHINI 5.5. ALL. GIANDOMENICO.

 

 

ARBITRO : PARADISI 5.5

 

COLLI DEL TRONTO: L’Atletico Azzurra Colli impatta in casa contro il Trodica, squadra di alta classifica, e mantiene invariato il distacco dall’Atletico Piceno, guadagnando un punto sul Monturano Campiglione penultimo. I ragazzi di Pilone , reduci dall’indecente disfatta di Capodarco, dominano la gara in lungo e in largo, soffocando le velleità di manovra di quelli di Giandomenico,nonostante le assenze di Stangoni e Battilana, ma sprecano tante occasioni da gol, trovandosi davanti anche un ottimo Pennacchietti, e rischiando addirittura di perdere se Oddi allo scadere con una perfetta chiusura non impedisce a Mangiola di battere a rete. Oddi appunto, tornato titolare dopo 2 mesi, è l’esatto emblema di cosa occorre a questa squadra per salvarsi. Un giocatore importante come lui messo fuori per una serie di motivi, che senza fare una minima polemica torna in campo e disputa una gara da leader difensivo. Il 4-3-3 di Pilone beneficia poi del gran lavoro in fase di copertura di Marco Pelliccioni, vivace in fase offensiva quanto disciplinato in quella difensiva, e delle numerose chiusure di Croce davanti alla retroguardia. Le azioni degne di nota sono tante. La prima al 10’, quando Pelliccioni riceve dal centro sinistra e spara dal limite, ma la sfera finisce sul fondo. Replica Pezzoli al 25’, con un tentativo anche lui dal limite dell’area alto. Al 33’, l’onnipresente Antenucci prova un tiro cross, con palla che sibila il palo. Al 35’, sponda di Pezzoli per Crocetti, che in pallonetto fa  gol, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 40’, nitidissima palla gol dei nostri. Pezzoli combina con D’Alonso sull’out di destra e serve a Crocetti che, a botta sicura, si vede respingere il tentativo da Castracani. La palla perviene a Pezzoli che da posizione leggermente defilata coglie il palo a portiere battuto. Il primo tempo finisce cosi, nella ripresa attacca in maniera veemente la squadra di Pilone, vicina al gol al 10’. Piazzato di Crocetti, girata di Oddi e autentico miracolo di Pennacchietti, che si ripete al 13’ su Pelliccioni. Sulla ribattuta, Pezzoli segna, ma è ancora offside. Al 16’, Crocetti scappa via in maniera imperiosa sulla sinistra, ma ancora Pennacchietti, decisamente il migliore dei suoi, gli nega la gioia del gol salvando il suo tentativo sul primo palo. Nel finale, per ben due volte in neo entrato Oprea finisce a tu per tu con lo stesso portiere su sponda aerea di Pezzoli. Nel primo tentativo, ancora perfetta uscita del numero 1 ospite. Nella seconda palla, sfera che sibila sul fondo di un nonnulla. Finisce cosi, col Trodica che regge e col Colli che recrimina.

 

 

Stampa questo post

PostHeaderIcon 25’GIORNATA: FUTURA 96-ATLETICO AZZURRA COLLI 1-0


FUTURA:Marziali 6.5, Murazzo G. 6.5, Mannozzi 6, Conte 6.5, Bordoni 7, Capiato 7, Murazzo A 6.5,Bartolini 6, Achilli 6(65’Pelliccetti 7)Giuliani 6.5,Bracciotti 6. All. DI clemente

COLLI: Facibeni6.5 D’Alonso 6, Mannocchi 6, Battilana 6 (58’Pelliccioni 6.5),Stangoni 5.5, Paoluzzi 5.5,Porfiri 5.5, Croce 5.5,Oprea 5.5 (60’Curri 5.5),Crocetti 6.5, Zahraovi sv(17’Chiovini 6). All. PILONE

Arbitro : Renzi 7

RETE : 6’Capiato

CAPODARCO: L’Atletico Azzurra Colli , priva dei febbricitanti Antenucci e Gagliardi e dell’infortunato Pezzoli,toppa una gara decisiva ai fini della salvezza perdendo in terra nemica contro una diretta concorrente. Atteggiamento sbagliato, poca propositivita e ben poco nerbo hanno fatto si che i locali approcciassero al meglio la gara e, dopo essere passati in vantaggio con un gol piuttosto fortuito, amministrassero al meglio la gara, seppur con qualche paura. Numerose le palle gol avute dai locali in contropiede, coi collesi salvati ancora una volta da un Facibeni in giornata di grazia. Il gol, con un cross che si infila sotto l’incrocio, mette la gara nel binario voluto dalla Futura, che dava però l’impressione di poter soffrire sulle folate dei nostri , che però mostravano troppa poca concretezza al momento della finalizzazione. Non bastano gli ingressi di un vivace Pelliccioni e di un fisico Curri.Un punto in 3 partite non è segnale totale di crisi, ma sicuramente oggetto di riflessione da parte dello staff , che dovrà ora trovare le adeguate contromisure per far sì che la squadra ritrovi brillantezza e acquisisca maggior produttività in fase offensiva. L’unico brivido dalle parti di Marziali è stato un tiro di Crocetti allo scadere, ancora una volta il migliore dei suoi, che sibila a lato.