13’Giornata : Valdichienti -Atletico Azzurra Colli 2-2

Valdichienti (4-3-3): Mallozzi 5.5, Romagnoli 6.5, Iommi 6.5, Monteneri 6, Lattanzi 6(79’Ciucci sv) Marcaccio 5.5, Marconi 6, Badiali 7, Garbuglia 6.5, Castellano 7, Mandorlini (71’Ripa 5.5). All. Giandomenico

Atletico Azzurra Colli (4-3-1-2): Camaioni 6.5, Acciaroli 6, Tommasi 5.5 (70’Piergallini 6.5), Cucco 5.5, Stangoni 6, Alijevic 6, Battilana 6( 63’Zharaoui 6.5), Grilli 7.5 (77’Nardini 6), Di Simplicio 6.5 (90’Croce sv), Pirelli 6.5, Spinelli 6(70’Lombardi 6). All. Fanì

Reti : 14’Grilli (r),46’Castellano,48’Garbuglia,75’Pirelli

Partita al cardiopalma e girandola di emozioni per il 2-2 finale tra Valdichienti e Atletico Azzurra Colli. Una gara in cui le due squadre hanno palesato bel calcio regalando emozioni fino alla fine. Le formazioni. Mister Giandomenico schiera Marcaccio al posto di Fermani nel 4-3-3 iniziale e lancia dal primo minuto l’ultimo arrivato Mandorlini. Mister Fanì conferma il tandem offensivo Pirelli-Di Simplicio e preferisce Battilana a Zahraoui in mediana. Rientra Acciaroli dietro dopo la squalifica nel 4-3-1-2.
Partenza ove si fanno preferire i padroni di casa,prima con Marconi che, con un tiro dal limite, impegna severamente Camaioni, e poi con Monteneri che sugli sviluppi di un corner, vede il salvataggio di Alijevic mentre stava gridando al gol. Dopo le proteste per un presunto mani di Cucco, al 14’il primo episodio. Di Simplicio anticipa secco Mallozzi che lo stende. Rigore ineccepibile che Grilli trasforma. Subito dopo ancora Grilli sfiora il palo con un siluro dal limite. I padroni di casa riprendono a giocare mentre gli ospiti attendono con bravura e intelligenza. Lattanzi ancora dal limite impegna Camaioni, mentre al 25’miracoloso recupero di Stangoni in contropiede. Ultima emozione della prima frazione di gioco quando Garbuglia si avvita di testa su cross di Romagnoli. Palla sul fondo. Nella ripresa, uno-due fulminante dei padroni di casa che rimettono in proprio favore il match. Prima con Castellano che, su suggerimento filtrante di Badiali, infila Camaioni con una precisa conclusione di destro. E poco dopo con Garbuglia che sfrutta un indecisione di Cucco e insacca di testa. Il Colli non ci sta e riprende ad attaccare, mentre il Valdichienti pensa più a gestire. Dopo la girandola di cambi con l’esordio di Piergallini, arriva il pareggio. Cross di Acciaroli per Piergallini che di sponda serve Grilli. La sua conclusione di sinistro viene sporcata da Pirelli che infila. 2-2 . Al minuto 80 reclama anche il Colli con Pirelli, abbattuto da Marcaccio. Il punteggio resta così con clamorosa palla gol finale per Di Simplicio, che sparacchia di poco sul fondo un pallone vagante a portiere battuto in uscita.

Camaioni para il Valdichienti : ”Avversario fortissimo, ma noi ci siamo !”

Alessio Camaioni è uno dei punti di riferimento dell’Atletico Azzurra Colli. Portiere di comprovato valore e spiccata personalità, dopo un avvio in cui il suo rendimento è stato condizionato da qualche acciacco di troppo, è decisamente tornato nelle ultime uscite ai suoi livelli, dimostrando ampiamente la sua affidabilità tra i pali e sulle uscite. A lui, il compito, tramite il nostro portale, di presentare la gara col Valdichienti capolista e di parlare delle dinamiche di questo torneo. –Si, ho avuto qualche acciacco- attacca Camaioni – ma ora devo dire che mi sento decisamente meglio, anche se non ancora al 100 %. Conto di raggiungere quel livello quanto prima.- La gara col Valdichienti, è l’occasione per il Colli di misurare le proprie ambizioni. –Non ho mai visto giocare il Valdichienti, ma sulla loro bravura e sulla loro organizzazione di gioco metto la mano sul fuoco, considerato che mister Giandomenico è uno che sa far giocare bene le sue squadre. E coniugare bel gioco e risultati non è mai facile, quindi il mister ha sicuramente grande merito. Sono comunque una squadra esperta, fatta da giocatori top per la categoria, e sono anche giocatori molto tecnici, agevolati quindi dal loro campo sintetico. Sarà senz’altro una bella battaglia.- Ma la ricetta per giocarsela, Camaioni prova a tirarla fuori. –Come ci dice mister Fani’, correre, correre e ancora correre. Concentrazione massima, considerato che loro hanno fatto diversi risultati oltre il 90esimo. Bisognerà tenere la tensione alta per 100 minuti, la personalità giusta e il grande rispetto, che non significa paura, ma sapere chi andiamo ad affrontare. A livello mentale- continua Camaioni- sono gare che si presentano da sole. Speriamo anche di portare gli episodi dalla nostra parte e sfruttare i pochi errori avversari, ammesso che li facciano.- Lo sguardo passa poi alla propria squadra. –Ho visto i miei compagni molto bene. Agevolati dalla sosta, che ci ha permesso anche di recuperare qualche acciaccato . Non è stato facile allenarci per via delle condizioni metereologiche avverse e i campi pesanti, ma la mentalità è stata quella giusta.- Chiosa finale sugli obiettivi e sul campionato in genere. –Dire di vincere il campionato credo sia abbastanza utopistico, considerato il grande blasone e il budget delle squadre partecipanti. Sicuramente abbiamo l’obiettivo di giocarcela con tutti, poi vedremo se il campo ci dirà se siamo da play off, ma credo che l’obiettivo sia alla nostra portata. Le big risaliranno , come Maceratese e Civitanovese. Ma noi daremo del filo da torcere a tutti.-

Spinelli pronto alla battaglia : ”Rispettiamo la Civitanovese ma guai ad aver paura !”

Davide Spinelli è uno dei volti nuovi dell’Atletico Azzurra Colli 2018-2019. Under dal buon piede sinistro, fa della generosità e della dedizione i suoi cavalli di battaglia. Centrocampista di fatica, ha giocato quasi sempre titolare, tolte due partite, l’ultima delle quali a Montalto sabato scorso, dove però è entrato a inizio ripresa. La panchina iniziale non ne ha scalfito entusiasmo e voglia di apprendere, e ne ha approfittato anche Davide per valutare al meglio la prova globale della squadra.- Abbiamo giocato una buona gara- ci dice Davide- pur soffrendo nella parte centrale del primo tempo. Siamo riusciti a creare un buon numero di palle gol e abbiamo vinto grazie alle realizzazioni dei nostri due bomber. La prima vittoria in trasferta è stata accolta da noi con entusiasmo. – Spinelli sta giocando molto spesso da esterno sinistro, ruolo che non gli si addice al massimo ma nel quale si sta dannando l’anima pur di riuscire. – Quel ruolo non rispecchia al massimo le mie caratteristiche, ma sto cercando ugualmente di dare il massimo. Colgo l’occasione di ringraziare mister Fani’ per le numerose possibilità che mi da di giocare e migliorare. – Arriva la Civitanovese, una big. Ma Spinelli non vuol sentir parlare di paura. – La partita che ci attende questo turno è durissima, contro una delle squadre più forti del girone. Bisogna avere massimo rispetto e non paura, perché se giochiamo come sappiamo non dobbiamo temere niente e nessuno.- La chiusura è dedicata alla società, all’ambiente che ha trovato al Colli e ai suoi compagni di squadra. – L’ambiente di Colli è molto familiare e mi trovo veramente bene. Ringrazio la società per l’opportunità data, spero di ripagare con buone gare. Tra i miei compagni, il calciatore con cui mi trovo meglio è Nardini perché ha delle proprietà tecniche superiori alla norma ed è in grado di far cambiare gli equilibri della partita. –

Atletico Azzurra Colli : il primo rinforzo è Piergallini

Atletico Azzurra Colli comunica in via ufficiale di aver concluso l’operazione di mercato per essersi assicurata le prestazioni di Lorenzo Piergallini. Classe 1998, attaccante esterno che può giocare anche centravanti, proviene dal Porto D’Ascoli dove è approdato dopo aver fatto tutta la trafila del settore giovanile con la Sambenedettese. A lui il più caloroso benvenuto e l’in bocca al lupo per la nuova avventura.

Fani’ al Corriere Adriatico : ”Arrivano due gare difficili. Siamo stati bravi finora.”

Daniele Fani’ ha parlato sulle righe del Corriere Adriatico del momento dell’Atletico Azzurra Colli, uscita vittoriosa dal campo di Montalto per tre reti a zero.

-Mister, avete raggiunto il secondo posto ….

-Si, con una vittoria su un campo ostico come avevo detto alla vigilia. Abbiamo creduto al successo soffrendo insieme come squadra e l’abbiamo raggiunta coi gol della nostra coppia d’attacco, il che ci da soddisfazione. Resta un campionato davvero equilibrato in cui è necessario fare punti in ogni partita senza guardare la classifica. E’ normale che restare secondi è meglio che essere quinti. Questo campionato è nettamente differente rispetto a quello dell’anno scorso. Ci sono più squadre attrezzate, quindi occorre massima attenzione.-

-Il Colli ha sbagliato solo una gara, quella col Treia. E’ d’accordo ?

-Assolutamente si, ma toppare una gara ci sta in un campionato. Ero preoccupato per la reazione che però è stata ottima con cinque punti in tre gare tra Atletico Ascoli, Monturano e Montalto. Siamo ripartiti alla grande grazie al lavoro dei ragazzi. Abbiamo un gruppo che ha applicazione, disponibilità e che sta lavorando benissimo. Sul mercato vediamo di fare qualcosa che sia migliorativo, non occorre granchè, sono dell’idea di fare poco e bene.-

-L’Atletico Azzurra Colli allora punta in alto ?

-Il nostro obiettivo è di restare nella parte sinistra della classifica. Le favorite sono altre, Valdichienti, Civitanovese che affronteremo sabato, Maceratese. Campionato lungo e appassionante.-

-Ora due gare appunto con Civitanovese e Valdichienti….

-Conservo un gran ricordo della Civitanovese, l’ho guidata in Eccellenza nel 2005-2006 e sono davvero stato bene con quella piazza, conservando bei ricordi. Poi avremo il Valdichienti, ma guardiamo una gara per volta. Queste gare si preparano da sole, io devo fare ben poco, nemmeno impegnarmi….

11’Giornata : Montalto-Atletico Azzurra Colli 0-3

MONTALTO (4-3-3): Polini 5.5, Marilungo, 5.5 Brasili 5.5, Alessi 5.5, Raschioni 5.5, Polini 6(81’Ciarrocchi sv), Girolami 6( 80’Volunni sv), Di Buó 6, Castorani 5.5 (53’Pampano 6), Giorgi 6, Bruni 5.5. All. Ricciotti

A.A.COLLI (4-3-1-2): Camaioni 7 (75’Gambacorta 6), Fioravanti 6.5, Tommasi 6, Cucco 6.5, Stangoni 7, Alijevic 6.5, Zahraoui 6.5 (88’Croce sv), Grilli 6 (77’Battilana sv), Di Simplicio 7.5 (85’Gibellieri sv), Pirelli 7, Bastianelli 6 (58’Spinelli 6.5). All. Fanì.
Arbitr : Bini (mc) 6

Reti:41’-50’Si Simplicio,71’Pirelli

MONTALTO : Affeenazione nitida degli uomini di Fanì che hanno la meglio sul Montalto in una gara condizionata dagli infortuni per entrambe le squadre.
Mister Ricciotti non recupera Ludovisi che rimane nella lista degli indisponibili insieme ai fratelli Carboni e Scielzio. Davanti Castorani affiancato da Bruni e Girolami.
Mister Fanì non può disporre dall’inizio di Nardini e Acciaroli ancora out e conferma la fiducia al tandem Pirelli-Di Simplicio, preferendo Bastianelli sulla trequarti.
Avvio della compagine ospite al fulmicotone. In soli 3 minuti, per due volte Polini è miracoloso su Stangoni e Pirelli, entrambi pericolosi sugli sviluppi di palla inattiva. Scampato il pericolo, nella fase centrale va meglio il Montalto che attacca ma evidenziando solo una supremazia territoriale senza creare grattacapi agli ospiti. Fino al 37’, quando ci vuole tutta la bravura di Camaioni per sventare in uscita una ghiotta occasione per Castorani con un riflesso che ha del prodigioso. Sul capovolgimento di fronte, il Colli passa. Di Simplicio riceve dal limite e con una conclusione di punta batte Polini con la sfera che tocca il palo e poi entra. Vantaggio e primo centro stagionale per il goladeor che si ripete in apertura di ripresa. Su una palla vagante in area alzata in girata da Pirelli, il numero 9 si avvita di testa anticipando tutti e infilando. Indiavolato quest’oggi l’attaccante, apparso finalmente recuperato del tutto dai brutti infortuni che ne hanno condizionato l’ultimo anno. A questo punto il Montalto ci prova ma la retroguardia guidata dall’esperto Cucco e da Stangoni fa buona guardia. Al 71’Grilli dalla detta crossa sul secondo palo per Pirelli che di testa chiude i giochi. C’è tempo anche per l’esordio di Gambacorta e per il quarto gol sfiorato da Zahraoui. Finisce 3- 0

L’AVVERSARIO / Montalto, cuore e acciaio per sopperire alle defezioni

Forte dei tre punti conquistati a tavolino in questa settimana per via dell’illecito della Sangiorgese, il Montalto si presenta alla sfida odierna con l’Atletico Azzurra Colli con una posizione di classifica più tranquilla. 13 infatti i punti raccolti dal team del bravo mister Ricciotti, che dopo il miracolo dello scorso anno, con una salvezza incredibile, ai danni proprio del Trodica di Fani’, ha tutta l’intenzione di ripetersi in questa stagione. L’innesto di Ludovisi, determinante per dare peso a un attacco che aveva già perso Carca e De Luca, fa da contraltare ai gravi infortuni avuti nelle ultime settimane dalla squadra. Sono stati out infatti entrambi i fratelli Carboni e i difensori Ciucani e Scielzio. Lo stesso Ludovisi ha avuto nelle ultime giornate diversi problemi, ma ora appare recuperato e pronto a guidare l’attacco contro la porta difesa da Camaioni. Ai suoi lati, il tecnico, potrebbe schierare Pampano e Bruni, con Giorgi pronto a inserirsi e portare palle giocabili. Armi fondamentali del Montalto sono la ferrea organizzazione difensiva, la forza mentale sul proprio campo e le ripartenze fulminee. Un altro fattore su cui si giocherà questa gara saranno le rimesse laterali, che i due esterni del Montalto amano portare direttamente in area di rigore. La squadra di Fani’ dovrà esser brava a tenere la testa ben salda sulla partita, senza farsi condizionare dall’ambiente, caldio, ostile e pronto a incoraggiare la propria squadra. Sul proprio campo, il Montalto ha infatti costruito le proprie fortune e la propria forza. Nelle ultime partite, la squadra è stata troppo condizionata dagli infortuni, e quindi oggi vorrà assolutamente invertire il trend per riportarlo a quello che era fino a poco tempo fa. Occhi aperti, testa a posto e grande carisma. Forza ragazzi !!

Fani’ a Jant.it : ”Ci aspetta un turno ostico. Ci manca un successo fuori casa”

Daniele Fani’ è stato ospite, insieme al presidente Giovanni Fioravanti, della trasmissione Jant.it. L’esperto allenatore ha parlato di questi primi mesi tracciando un bilancio di quanto finora fatto e proiettando il suo sguardo anche verso la difficile partita di sabato contro il Montalto.

-L’Atletico Azzurra Colli mi ha convinto subito perchè, nel panorama calcistico locale, è una realtà ben solida e riconosciuta. Una società organizzata e con obiettivi precisi, che fa della programmazione il proprio punto di forza;- attacca Fani’- Ho avuto il piacere di conoscere una realtà dirigenziale molto familiare e questo mi aggrada molto. Credo molto nell’attaccamento ai colori di questa gente,e credo soprattutto che per far parte di un campionato dilettantistico, queste siano prerogative determinanti. Quando nei dilettanti si vuol fare troppo i professionisti, poi si rischia di finire male. La politica del Colli è quella di fare piccoli passi- prosegue Fani’- ma non possiamo negare di avere una rosa composta da giocatori importanti per questa categoria e infatti ritengo soddisfacente questo primo scorcio di stagione. Vogliamo continuare su questo trend positivo e cercare di migliorare in questo campionato equilibrato. c’è molto equilibrio, finora solo il Valdichienti ha mostrato con qualche risultato di aver accelerato il passo e di fare qualcosa in più degli altri. E’ una società solida che vuole vincere e ha formato una squadra forte che merita la posizione che occupa.-
Per mister Fani’, il pareggio di sabato scorso è un risultato da accogliere positivamente. -Purtroppo ci manca il blitz in trasferta- prosegue il tecnico- ma c’è da riconoscere il merito di una squadra importante come il Monturano, che darà del filo da torcere a tutti. Spesso le gare si vincono anche facendo meno di quanto abbiamo fatto noi sabato, ma il punto è un risultato equo e giusto. Ora ci proiettiamo alla gara di Montalto.-
Partita che Fani’ descrive con un occhio di riguardo : -Andiamo certamente a giocarcela, questa partita. Ma bisogna essere consapevoli delle difficoltà di un campo storicamente ostico come quello di Montalto. Tra l’altro, io lo scorso anno ero a Trodica da subentrato, e lo spareggio per salvarci, purtroppo perso, lo abbiamo disputato a Montalto proprio. Quindi conosco bene quell’ambiente, niente male. E a peggiorare le cose, c’è il fatto che questa squadra non viene da un momento positivo, avendo quindi l’intenzione di invertire la rotta. Bisognerà essere pronti per questo tipo di partita. Sapendolo prima di scendere in campo, in maniera tale da prepararci al meglio.-

10’Giornata: Monturano Campiglione-Atletico Azzurra Colli 1-1


MONTURANO CAMPIGLIONE (4-3-3):Isidori 6, Santini 6, Santarelli 5.5(46’Malaspina 6), Cozzi 6(51’Viti sv-66’Morelli 6), Finucci 7, Cerquozzi 6, Smerilli 6.5, Tidiane 6.5, Ulivello 6, Bracalente 6, Moretti 6.5(71’Fares 6).
All. Viti

A.A.COLLI (4-4-2): Camaioni 6.5, Acciaroli 6(28’Fioravanti 7-92’Silvestri sv), Tommasi 5.5, Cucco 6, Stangoni 6.5, Alijevic 5.5, Zahraoui 6.5 , Grilli 6 (80’Battilana sv), Di Simplicio 6 (66’Croce 6), Pirelli 7, Spinelli 6( 68’ Bastianelli 6).
All. Fanì.

Arbitro : Gorreja 6

RETI :31’Pirelli,86’Finucci

MONTURANO : L’Atletico Azzurra Colli ottiene un punto in trasferta sul campo del Monturano Campiglione. Una gara spigolosa, tosta, anche cattiva a tratti che termina con un pareggio sostanzialmente giusto. 4-3-3 per il Monturano, mentre Fanì opta per il 4-4-2 affiancando Pirelli a Di Simplicio. Con Nardini fuori, tocca a Alijevic e Grilli costruire gioco. Prima frazione che, sul piano del possesso, è favorevole ai locali mentre le occasioni migliori sono per gli ospiti. Dopo un primo quarto d’ora di studio, Zahraoui e Alijevic vanno dal limite a cercare di impensierire Isidori, ma le loro conclusioni vanno a lato. Al 31’ il vantaggio. Cross perfetto di Fioravanti dalla destra, subentrato a Acciaroli infortunato, girata perfetta in sospensione di testa di Pirelli e palla sotto l’incrocio. Al 45’ è Di Simplicio a rendersi pericoloso con una girata di destro dopo essersi liberato, ma il tiro è centrale. Il primo tentativo dei locali è nel recupero con conclusione dal limite di Bracalente che va alto. Nella seconda frazione di gioco, il Monturano pigia sull’acceleratore, prestando inevitabilmente il fianco alle ripartenze ospiti. Al 50’Zahraoui orchestra un perfetto contropiede che Pirelli spreca calciando alto. Al 68’ clamorosa occasione per Malaspina che, sul lato sinistro dell’area , si trova davanti a Camaioni ma gli calcia debolmente addosso. Al minuto 70’cross di Ulivello, rovesciata perfetta di Moretti, palla sul fondo di un nonnulla. Al 75’ghiottissima occasione per Zahraoui che, dopo aver saltato tutti, manda la palla di un soffio sul fondo. Al minuto 85’il pari: mischia in area risolta da una perfetta girata dell’esperto Finucci che batte Camaioni per il pareggio finale. Scintille finali tra le due squadre, ma il risultato non cambia.

I nostri avversari : Monturano rinnovato per un torneo da battaglia

E’ un Monturano Campiglione molto rinnovato quello che si è presentato ai nastri di partenza del campionato di Promozione Girone B 2019-2019. Una squadra che ha messo diversi volti nuovi in rosa, specie nell’asse centrale, aumentando lo spessore fisico e tecnico rispetto alla precedente stagione. A partire dal neo mister Viti, e dal portiere Isidori, al forte difensore Enrico Finucci, protagonista del campionato trionfale del San Marco Servigliano di Peppino Amadio nell’annata appena passata insieme all’altro arrivo Tidiane, e dall’esperienza in avanti di Ulivello, bomber di categoria che lo scorso anno ha siglato 12 reti a Montecosaro e quest’anno passa già a 3. In mezzo , tutta l’esperienza del mediano Paolo Cozzi, che due stagioni orsono vinse anch’egli da protagonista il campionato di Promozione col Porto Sant’Elpidio e che l’anno passato è stato artefice della salvezza del Montecosaro, assieme appunto ad Ulivello. Una squadra rocciosa, che può ancora annoverare tra le proprie fila giocatori comunque rodati come Cerquozzi, Fornari, Viti, Santarelli e Moretti. Il team di Viti è in una tranquilla posizione di metà graduatoria ma con vista play off e appare squadra abbonata ai pareggi, avendone ottenuti ben 5, con due vittorie tutte in trasferta sui campi dell’ Hr Maceratese e della Palmense. Lo scorso turno, risultato negativo a Civitanove (sconfitta di misura per 1-0) ma prestazione veramente importante che deve necessariamente far stare i nostri con le antenne dritte e il coltello tra i denti, perchè non sarà certamente facile affrontare una squadra che cerca con rabbia il primo successo sul terreno amico.