Fusco :”Soddisfatto della reazione. Camaioni è un grande portiere.”

Salvatore Fusco accoglie con soddisfazione il pareggio ottenuto contro la Sangiorgese e risponde così al nostro portale.

Mister, un punto guadagnato. Viene accettato di buon grado ?

-Assolutamente si. Abbiamo giocato su di un campo ostico contro una squadra che, specie nel primo tempo, ci ha messo in grande difficoltà. Abbiamo avuto la conferma di essere però un gruppo solido e una squadra che non vuole perdere e devo rinnovare i miei complimenti ai ragazzi.-

Cosa non ha funzionato nel primo tempo ?

-Posto che la prima occasione per segnare l’abbiamo avuta noi, abbiamo però concesso troppo spazio alla Sangiorgese non trovando sempre le giuste misure e abbassandoci troppo. Nella ripresa abbiamo fatto decisamente meglio e la gara è stata più equilibrata.-

Stai guardando la classifica ?

-La classifica ci sorride ma noi non la prendiamo in considerazione. Facciamo i punti necessari per disputare un campionato tranquillo e vediamo quello che verrà fuori. Sicuramente i ragazzi meritano questo terzo posto.-

Sappiamo che viene preferito sempre il gruppo, ma oggi Camaioni in alcune circostanze è stato determinante.

-Si, Alessio è un nostro punto di forza. È un grande portiere ma lo sapevamo, e la sua grandezza è data dal fatto che ci ha tenuto in piedi nel momento decisivo. Il suo valore è fuori discussione.-

9’GIORNATA: SANGIORGESE-ATLETICO AZZURRA COLLI 1-1

SANGIORGESE : FORCONESI 6, IUVALÈ 6, GENTILE 5, PETRUZZELLI 7, TIDEI 5.5, MORBIDUCCI 6, GABALDI 7, BIGONI 6.5, MARCOALDI 6, MANGIOLA 6.5, PETRUCCI 6.5. ALL. PENNACCHIETTI

COLLI : CAMAIONI 7, CROCE 5.5(46’SIMONETTI 6), GAGLIARDI 5.5, (74’BATTILANA 6)PAOLUZZI 6, STANGONI 5.5, ALIJEVIC 6, ZAHRAOVI 6.5, GYABAA 6 (46’MARIANI 6), DI SIMPLICIO 6, CROCETTI 6.5, BIANCUCCI 6. ALL. FUSCO

ARBITRO : PARADISI 6

RETI : 10’GABALDI, 64’CROCETTI

ESPULSO : GENTILE AL 92’

PORTO SAN GIORGIO : Un punto per uno nello scontro diretto tra Sangiorgese e Atletico Azzurra Colli nella nona giornata del campionato di Promozione Girone B. La squadra di Fusco soffre ma alla fine rosicchia un risultato favorevole nonostante la gran mole di gioco creata dai locali. Fusco torna alla difesa over, con Croce e Gagliardi in fascia e con Gyabaa intermedio vicino a Alijevic e Biancucci. Speculare il modulo di Pennacchietti. A partire meglio sono gli ospiti che sfiorano con Crocetti il vantaggio. Il capitano, servito da Biancucci , approfitta di uno svarione di Iuvalè ma di sinistro chiude troppo l’angolo e sfiora il palo. Gol mangiato, gol subito. Al 10’Gabaldi imbeccato dalle retrovie, quasi non crede a tutto lo spazio concessogli dalla difesa ospite e batte Camaioni dalla zolla sinistra dell’area di rigore. Colli frastornato, locali che legittimano il vantaggio con una netta supremazia territoriale in mediana e con le occasioni per Marcoaldi che prima, servito da Petrucci spreca di testa. E poi si vede ribattere da un ottimo Camaioni il tentativo dal limite. Ci prova anche Bigoni dai 20 metri ma la mira è imprecisa. Il Colli non riesce a uscire, quasi messo alle corde dai locali. La squadra di Fusco barcolla ma non cede e nella ripresa, grazie anche ai due cambi optati dal mister, tiene meglio il campo sfiorando dapprima il pareggio con Di Simplicio ben servito da Crocetti e poi non riesce a capitalizzare un paio di mischie in area. Al 61’, è la squadra locale a sfiorare il raddoppio con Petruzzelli che di testa si vede rispondere da un superlativo Camaioni che va a ricacciare la palla dall’incrocio dei pali. Al 64’ il pari. Giocata in verticale di Alijevic per Crocetti che con un perfetto taglio dalla destra elude la coppia centrale e di giustezza infila Forconesi . Ora la Sangiorgese ha un attimo di sbandamento, ma le incursioni di Di Simplicio e Biancucci vengono ribattute. Finale in forcing dei locali guidati dal solito Gabaldi, calciatore davvero degno di nota. Ma Camaioni chiude la saracinesca in faccia agli avversari e il Colli porta a casa il punto.

Fusco : ”Con la Sangiorgese non è decisiva. Non siamo appagati.”

Salvatore Fusco ha parlato alla vigilia della difficile trasferta di Porto San Giorgio al nostro sito internet, facendo trasparire una gran voglia di disputare questa gara.

Mister, ritiene questa gara uno scontro diretto decisivo ?

-No,  stiamo partecipando a un campionato molto equilibrato che allora potremmo chiamarle tutte le partite come ”scontri diretti”. E’ una gara stimolante contro una squadra che ha tanti elementi forti e che è stata costruita per vincere il campionato. Sappiamo della difficoltà del match, ma non possiamo parlare di partita decisiva quando ancora non è passato un terzo del campionato. Siamo pronti ad affrontarla con le nostre armi e con l’umiltà che da sempre ci contraddistingue.-

 

Come sta la squadra ?

-I ragazzi mentalmente e fisicamente stanno attraversando un buon periodo. Ho massima fiducia in loro e so che la prestazione ci sarà. Poi il risultato è figlio di tante componenti e di tanti fattori. Noi speriamo di fare risultato ma dobbiamo puntare sul farlo attraverso quello che è il nostro gioco e la nostra identità.-

 

C’è la possibilità di una sorta di appagamento dopo la grande vittoria con il Monturano ?

-Escludo totalmente questa ipotesi. Non ci sentiamo appagati e sarebbe da folli pensarlo quando ancora siamo all’inizio del torneo. L’appagamento è una parola che non voglio sentire per nulla, bisogna stare sempre concentrati, sul pezzo. Le difficoltà sono sempre dietro l’angolo e dovremo essere bravi ad affrontarle.-

 

Una battuta su Mariani, autentico spaccapartite dei rossoazzurri.

-Edoardo è un ragazzo intelligente e sta lavorando sodo. Ha delle caratteristiche importanti e per noi è una risorsa assoluta. Sta migliorando a vista d’occhio e sono assolutamente soddisfatto di quello che sta facendo perchè vederlo allenare in settimana mi da l’idea di un ragazzo che ci tiene tanto a crescere quotidianamente. Il merito delle sue prestazioni è esclusivamente il suo. Sono soddisfatto di lui e di tutti i giovani che ho a disposizione. Il loro lavoro è encomiabile.-

Traini : ”Stiamo attraversando un buon momento. Crocetti ? Ogni parola è superflua.”

Il direttore sportivo dell’Atletico Azzurra Colli Vittorio Traini, ha fatto il punto sull’attuale momento della squadra, sulla vittoria di sabato e su tanti altri argomenti : ”Stiamo attraversando sicuramente un buon periodo di forma. Dopo l’ottimo pareggio col Potenza Picena, abbiamo vinto sabato su di un campo difficile come lo sono tutti quelli di questa categoria. Abbiamo mostrato carattere, perchè nonostante i gol presi su palla inattiva, abbiamo reagito per ben due volte e alla fine abbiamo denotato gran voglia di vincere, apprezzata da tutti noi dirigenti. Sono contento perchè Crocetti e Di Simplicio si sono sbloccati in questa partita molto delicata. Su Crocetti, penso che ogni parola sarebbe superflua. E’ il mio e nostro vessillo da portare in tutti i campi. Abbiamo bisogno delle sue prestazioni, dei suoi gol, della sua figura all’interno dello spogliatoio. E’ determinante sotto tutti gli aspetti e lo sta dimostrando. Su Di Simplicio sono davvero contento. Un ragazzo eccezionale, persona umile e uno dei migliori centravanti della categoria. Anche quando non arrivavano i gol, si è sempre sacrificato per la squadra e ha effettuato un gran lavoro sporco. Prestazioni per lui sempre notevoli, non avevo timore che non segnasse, ha siglato due reti di pregevole fattura. Farà bene da qua alla fine come ha abituato tutti. ”

Sulla prossima partita contro la Sangiorgese, il ds si esprime cosi : ”Sarà una gara bella da giocare, contro una squadra fortissima, costruita per vincere. La affronteremo col vantaggio della classifica, ragion per cui abbiamo ancora più voglia di scendere in campo. Bisogna giocare con umiltà, non bisogna sentirci forti e già arrivati, ma sappiamo con certezza che il mister preparerà bene la gara come sempre accaduto fino a ora e come accadrà senz’altro da qui alla fine del campionato e sappiamo quanto ci tenga a queste cose il nostro allenatore, puntando come sempre sullo spirito di gruppo e sull’umiltà, e i risultati si stanno vedendo. Massima concentrazione, poi si accetterà il verdetto del campo.  L’avversario è forte e per noi è stimolante misurarci con loro. ”

8’ GIORNATA : MONTURANO CAMPIGLIONE- ATLETICO AZZURRA COLLI 2-5

MONTURANO CAMPIGLIONE : RASTELLI 5.5, FORNARI 5, VITI 5, BOSONI 5, BARBABIETOLINI 5.5 (68’ANGELISANTI 5.5), CERQUOZZI 6, MORLACCO 6.5, SMERILLI 6, VALLESI 5.5 (70’ MORETTI 6), REUCCI 5.5, SANTARELLI 5.5 (80’CAPORALETTI SV). ALL. BAGALINI

 

ATLETICO AZZURRA COLLI : CAMAIONI 6, SIMONETTI 6 (80’ ACCIAROLI SV), CROCE 6, PAOLUZZI 6, STANGONI 6, ALJEVIC 6 (85’ GYABAA SV), ZAHRAOUI 7 (80’MASCITTI SV), BATTILANA 6.5 (60’ MARIANI 7), DI SIMPLICIO 7.5 (83’CURRI SV), CROCETTI 8, BIANCUCCI 6.5. ALL. FUSCO

 

ARBITRO : CITO 7

 

RETI: 3’ CROCETTI, 21’ MORLACCO, 50’ ZAHRAOUI, 52’CERQUOZZI, 65’ CROCETTI, 67’ DI SIMPLICIO, 73’ DI SIMPLICIO

 

MONTECOSARO : L’Atletico Azzurra Colli a valanga sul Monturano Campiglione nell’ ottavo turno di campionato di Promozione Girone B. La squadra di Fusco vince con ampio merito e aggancia momentaneamente la seconda piazza. Protagonista assoluto del match il capitano Guido Crocetti, che timbra due reti e mette lo zampino in altrettante marcature, uscendo tra gli applausi del pubblico presente. La cronaca ci racconta di una squadra, quella ospite, schierata col 4-3-3 per ribattere al 4-3-1-2 di Bagalini, coraggioso ma incapace in fase difensiva di coprire le larghe praterie sul quale gli avanti collesi hanno sgommato a ripetizione. Già al minuto 3 è gol : Battilana è una furia sulla destra e serve a centro area Crocetti che arriva puntuale all’appuntamento col gol impattando di destro la sfera. E’ il vantaggio e la prima marcatura del numero 10 in questo campionato. Gli ospiti non ci stanno e reagiscono, collezionando una serie di corner, sull’ultimo dei quali Morlacco sfugge alla marcatura di Croce e infila in maniera perentoria di testa il gol del pari. Il Colli allora riprende a macinare gioco e spreca con Di Simplicio, perfettamente imbeccato da Biancucci, la palla del vantaggio. Padroni del campo gli uomini di Fusco, grazie al lavoro equilibrato e certosino di Alijevic e alla vitalità di Battilana, accademico quanto fastidioso in fase di non possesso. Latitano però le palle gol, nonostante un evidente predominio tecnico. Nella ripresa, al quinto giro di orologio, ancora Crocetti elude con classe l’intervento di Fornari e batte a rete dal centro sinistra dell’area. Rastelli ribatte, ma Zahraoui in posizione regolare infila il tap-in. Nemmeno il tempo di esultare che Cerquozzi, ancora sugli sviluppi di un calcio da fermo, lasciato completamente indisturbato dalla distratta difesa collese, sigla il pari. Il 2-2 scuote definitivamente gli uomini di Fusco, che recepiscono che non possono non vincere una gara che li vede protagonisti. Il cambio Battilana- Mariani al 60’ è quello che cambia definitivamente il volto del match. Il giovane furetto propizia con una serie di dribbling una mischia furibonda risolta da Crocetti che, dal dischetto del rigore, infila il 3-2 al minuto 65. Passano appena due minuti e Di Simplicio la chiude con una perla di tacco su assist dello scatenato Crocetti su palla da corner. Ancora Di Simplicio poi inventa una giocata a saltare tutta la retroguardia e scavalca con un delizioso pallonetto Rastelli, per il 5-2 definitivo. Ora il Colli è atteso da un’altra trasferta, sul campo della Sangiorgese, in un vero e proprio scontro diretto play-off.

FUSCO :” GRUPPO PREDISPOSTO A OGNI MODULO. MONTURANO SQUADRA OSTICA!“

 

Salvatore Fusco ha parlato alla vigilia della difficile sfida col Monturano, ripercorrendo la scorsa partita e valutando l’impegno di domani.

-Sabato scorso abbiamo fatto una buona gara. Contro la capolista abbiamo proposto un ottimo calcio, ma soprattutto una grande intelligenza e solidità. Abbiamo rischiato poco e giocato comunque bene. Siamo sulla strada giusta.-

La difesa ha giovato del rientro di Paoluzzi :

-Paolo è un ragazzo giovane ma molto predisposto all’ascolto dei consigli che gli si danno. Si mette a disposizione con grande impegno e ha ottime qualità. Un ragazzo serio. Ma mi preme sottolineare la sua grande voglia di apprendere e migliorare.-

Arriviamo alla gara di domani, tra avversario e tattica :

-Ho un gruppo talmente valido che posso lavorare su ogni modulo poiché questi ragazzi hanno il merito di applicarsi costantemente in allenamento. Sono molto contento e riconosco che questo gruppo crede in quello che facciamo. Il Monturano è un avversario che ha calciatori esperti e pratica anche un buon calcio, guidata da un allenatore che è navigato e conosce la categoria. Rispettiamo molto questo collettivo. Occorre attenzione e concentrazione ma bisogna essere bravi a fare il nostro gioco ugualmente. La nostra forza in casa e fuori deve essere proprio quella di giocare a calcio.

Stangoni : “Non ci sentiamo inferiori a nessuno !”

Faccia da duro, cuore da bravo ragazzo. Silvio Stangoni, classe 1991, ormai giunto alla quarta stagione in maglia rossoazzurra, è divenuto il leader della retroguardia. Ha già segnato 3 reti, risultando il miglior marcatore della squadra. Con lui abbiamo analizzato il momento della squadra a partire dal pareggio di sabato contro la capolista :

-Ritengo giusto il risultato di pareggio. Si sono incontrate due squadre forti, forse abbiamo fatto qualcosina di più noi dal punto di vista del gioco rispetto a loro ma alla fine va bene cosi-.

La difesa del Colli, è ormai divenuto un punto di forza. Stangoni la vede cosi:

– Si, sono convinto che abbiamo una delle difese migliori del campionato, e i numeri delle ultime gare stanno li a dimostrarlo. Bisogna ancora migliorare, limare ancora dei dettagli ma lavoriamo tutte le settimane per farlo e per crescere partita dopo partita-.

Stangoni viene da un anno difficile, costellato di infortuni, ma la società ha deciso di puntare ancora su di lui, consapevole del suo valore :

-L’anno scorso è stata un’annata difficilissima per me, sto cercando il riscatto e il mister mi sta dando una grandissima mano in questo, facendomi capire che crede molto in me. E’ sicuramente un nostro valore aggiunto, lo seguiamo alla grande al 100 % in quanto conosce bene il calcio e ha molta voglia di vincere. Voglia che ci trasmette ogni allenamento-.

Ultima domanda sugli obiettivi:

-Sicuramente quest’ambiente merita grandi soddisfazioni .Abbiamo un grande allenatore e siamo una squadra vera. Non cambierei un mio compagno con nessuno. Arrivare tra i primi sarebbe bellissimo, siamo sicuri di non sentirci inferiori a nessuno e i nostri giocatori ripeto non li cambierei con nessuno del nostro campionato-.

7′ GIORNATA : ATLETICO AZZURRA COLLI – POTENZA PICENA 0-0

ATLETICO AZZURRA COLLI : CAMAIONI 6.5, SIMONETTI 5.5 (46’GYABAA 6), CROCE 6.5, PAOLUZZI 7, STANGONI 6.5, ALIJEVIC 6, ZAHRAOVI 6, BATTILANA 6(46’ GAGLIARDI 6.5), DI SIMPLICIO 6 (75’ MARIANI 6), CROCETTI 6.5, BIANCUCCI 6 (85’CURRI sv). ALL.FUSCO

 

POTENZA PICENA : NATALI 6, PEPA 6, MARIANI 6, CAMILLETTI 6, MONTENERI 6.5, SULCE 6.5, TOMASSINI 5.5 (63’MANCINI 6), TORTELLI 6.5, THIAM 6 (74’PEPI 6), DEGANO 5.5, RUGGERI 6 (70’MONACO 6). ALL. LIBERTI

 

ARBITRO : CLEMENTI (An) 6

 

COLLI DEL TRONTO :Pari e patta tra Atletico Azzurra Colli e Potenza Picena, due squadre destinate a recitare un ruolo da protagonista nei prossimi mesi del campionato di Promozione Girone B. Gara giocata in maniera intensa sotto il profilo nervoso ma con poche emozioni e alla fine il segno X premia l’ottima organizzazione delle due difese, apparse a tratti insuperabili. Fusco riporta Biancucci mezzala nel 4-3-3, con Nabil alto a destra, mentre per Liberti lo schema è il 4-4-2 con Degano e Thiam davanti. Si gioca prevalentemente a metà campo e sono davvero poche le occasioni degne di nota. Biancucci al 19’ reclama un rigore su corner di Crocetti. Lo stesso Crocetti al 27’ scaglia un bolide dal limite ma la palla sfiora l’incrocio dei pali. L’occasione più ghiotta del match è di Tomassini che, ben servito da Degano, impegna severamente Camaioni al miracolo dopo aver saltato Simonetti. Dopo il doppio cambio di Fusco all’intervallo, con Gyabaa e Gagliardi in luogo di Simonetti e Battilana, gli ospiti si propongono sulla destra con un cross di Ruggeri sul quale Thiam arriva in ritardo. Alla mezzora ci prova Crocetti, il più vivo dei suoi, ma la palla è sul fondo. Ancora Crocetti viene servito sugli sviluppi di un fallo laterale ma incespica al momento della battuta a rete.Finisce qui, con gli ospiti che mantengono la leadership e il Colli aggrappato alla zona play off.

Coppa Promozione : Atletico Azzurra Colli- Pinturetta 1-1

A.A.C: Camaioni 6, Acciaroli 6, Croce 6, Gagliardi 6 (32st Biancucci 6.5),Stangoni 7 ( 20’st Alijevic 6), Gyabaa 7, Mascitti 6, Galiè 6 (20’st Zahraovi 6.5), Curri 6 (14’st Di Simplicio 7), Mariani 6.5, Seproni 6 (14′ st Crocetti 6.5). All. Fusco

Pinturetta Falcor : Iacopini 7, L. Ferroni 6, Benigni 5.5, A. Vergari 6, Vallesi 6, Gobbi 6.5 (1’st E. Vergari 5.5), Postacchini 6.5 (22’st Vkelic 6), Boian 6 (30’st Cancellieri 6), Birilli 6.5, Alessandrini 6.5, Olivieri 6 (30’st Spagna 6.5). All. Birilli

Arbitro : Baleani di Jesi 4.5

Reti : 26′ Postacchini, 46’st Di Simplicio

COLLI : L’Ateltico Azzurra Colli saluta la Coppa dopo aver riacciuffato in extremis il pareggio con Di Simplicio. Il pari interno costa l’eliminazione, con Pinturetta e San Marco Servigliano che si giocheranno il pass per le fasi finali nello scontro diretto finale. Poche le emozioni nel primo tempo. L’Atletico Azzurra Colli, che mette in mostra molti giovani, comanda le operazioni di gioco ma crea poche palle gol. I più pericolosi risultano Mariani e Seproni, che però non impensieriscono più di tanto Iacopini. Al 26′ il vantaggio degli ospiti. Birilli impegna severamente Camaioni, ma sulla ribattuta, in sospetto offside, Postacchini  infila il tap-in. Nella ripresa, girandola di cambi classica in queste circostanze, e Di Simplicio neo entrato prima coglie la traversa e poi insacca di testa in gol su pregevole assist di Crocetti. Da segnalare la solita grande prestazione di Stangoni e la conferma della crescita di Gyabaa, giocatore che si sta rivelando duttile in ogni ruolo. Davvero pessimo l’arbitraggio.

6′ GIORNATA : FUTURA 96- ATLETICO AZZURRA COLLI 1-0

FUTURA 96 : VERONE 8.5, MURAZZO A.7 (52′ VITELLOZZI 5.5), BELLEGGIA 6, CONTE 6.5, SMERILLI 6.5, MARZAN 6.5, MURAZZO 7, CAPIATO 6( 61’BARTOLINI 6), MALASPINA 6 (53’ANGELINI 6.5),  BRACCIOTTI 7.5, SPINOZZI 7. ALL. CALVA’

ATLETICO AZZURRA COLLI : CAMAIONI 5.5, SIMONETTI 6 (80′ GYABAA SV), CROCE 5.5(78′ CURRI SV), GAGLIARDI 5.5, STANGONI 7, ALIJEVIC 6, BATTILANA 6 (60′ MARIANI 6), ZAHRAOVI 6, DI SIMPLICIO 5.5, CROCETTI 6, BIANCUCCI 6. ALL. FUSCO

ARBITRO : BELLI (PS) 6.5

RETE: 56′ BRACCIOTTI

 

CAPODARCO : Ci sono dei campi stregati, dove puoi giocare per intere settimane, mesi, anni, decenni…ma non vincerai mai. Anzi, perderai sempre. Il campo della Futura 96 è questo per l’Atletico Azzurra Colli, che rimedia a Capodarco la prima sconfitta stagionale, che sarebbe la quarta sconfitta in altrettanti precedenti negli ultimi 4 anni sul campo odierno. Una maledizione, verrebbe da dire. Tutte sconfitte più o meno immeritate, cosi come oggi, con il Colli superiore sul piano del gioco ma inferiore su quello dell’agonismo rispetto a un avversario che ha sfruttato l’episodio favorevole e ci ha costruito tutto il secondo tempo. La partita. Fusco da continuità al 4-3-3 col rientro di Battilana, mentre Calvà dall’altra parte non rischia Bartolini e Angelini dal primo minuto e da spazio a un 4-3-2-1 mascherato. Avvio positivo del Colli che ci prova prima con Biancucci, sul quale si esalta Verone, e poi con Crocetti che si vede ribattere dallo stesso numero 1, oggi in stato di grazia, la sfera. Al 27′ si affaccia la Futura. Punizione battuta da Bracciotti che va sul fondo. Al minuto 29′, importante discesa sulla destra di Spinozzi che salta Simonetti e conclude, ma Camaioni è presente. Manovra meglio la squadra collese, mentre i locali si chiudono a riccio e agiscono di rimessa. Non cambia il copione nella ripresa, ma l’episodio scuote la gara al 55′. Camaioni respinge in maniera leggermente difettosa un tiro dal limite di Conte, sulla sfera si fionda Bracciotti che viene steso dallo stesso portiere. Rigore che Bracciotti realizza con freddezza. La risposta degli ospiti è immediata. Biancucci confeziona un assist per Crocetti che dal centro destra dell’area di rigore incrocia di sinistro, ma la sfera sfiora la traversa alla destra di Verone. Fusco inserisce Mariani per dare vivacità all’attacco, mentre dall’altra parte entrano sia Angelini che Bartolini. E’ proprio il primo ad avere, in contropiede,  la chances del raddoppio, ma   spreca cogliendo la traversa dopo aver dribblato Camaioni. Sul capovolgimento di fronte, Di Simplicio si guadagna un calcio di rigore per fallo di Smerilli. Lo stesso numero 9 si incarica della battuta ma Verone si esalta ribattendo sulla sua destra. Partita stregata per il nostro centrattacco , che ancora per altre due volte si vede respingere i tentativi dal numero 1 ospite, galvanizzato dal precedente rigore parato. Le conclusioni di Zahraovi e Crocetti non cambiano il match. La Futura si difende e porta a casa il successo.