14’Giornata : Atletico Azzurra Colli- Atletico Alma 1-1

Atletico Azzurra Colli : Camaioni 6, Stipa 6, Di Antonio 5.5 ( 60’Iovannisci 5.5), Monserrat 7, Stacchiotti 6, Cernaz 6, Leopardi 6, Fiscaletti 5.5(68’Stangoni 6), Polisena 6 (83’Piergallini 5.5), Nociaro 6 (60’Alfonsi 6), Reilly 5.5 (75’Gaeta 6). All. Amadio

Atletico Alma : Bacciaglia 6.5, Tribocco 6( 68’Vitali 5.5), Moretti 6, Bartoli 6.5, Rivelli 6.5, Giunchetti 6, Saurro 6 (55’Zingaretti 6), De Angelis 6.5, Carsetti 6.5, Cavaliere 6.5, Palazzi 5.5. All. Omiccioli.

Arbitro : Ubaldi 5.5

Reti : 13’Monserrat, 33’Carsetti ( r ).

COLLI DEL TRONTO : Un punto per uno non fa male a nessuno, verrebbe da dire. In realtà il pareggio accontenta più gli ospiti che i padroni di casa, che con una vittoria avrebbero potuto accelerare un processo di uscita dai play out e invece si trovano ancora a dover lottare per le sabbie mobili della graduatoria. Nella giornata in cui il Colli giocava anche e soprattutto per onorare la memoria di Giovanni, giovane tifoso prematuramente scomparso in settimana, ne esce fuori una gara gagliarda dal punto di vista caratteriale ma fumosa su quello tecnico. Formazioni. Il Colli lascia ancora fuori Iovannisci e Alfonsi,acciaccato, per dare spazio a Cernaz e Nociaro nel 4-3-3 di partenza. Ospiti che lanciano subito nella mischia l’ultimo arrivato Cavaliere affianco a Carsetti nel 4-3-1-2 pensato da Omiccioli. Pesante l’assenza di Marongiu. Schermaglie iniziali in avvio con Polisena da una parte e Cavaliere dall’altra. Entrambi i diagonali sfilano sul fondo. Al 13’il lampo. Corner di Cernaz, si accende una mischia risolta da Monserrat che infila Bacciaglia. Locali in vantaggio. Reagiscono gli ospiti con una conclusione improvvisa di De Angelis con sfera che scheggia la traversa. È poi il numero 7 Saurro a sfiorare il palo con un bel diagonale su cross di Palazzi. Al 33’ Camaioni smanaccia un tentativo di Carsetti, ma sulla ribattuta Stipa affonda in area Palazzi. Rigore che trasforma lo stesso Carsetti. Si va al riposo sull’1-1. Nella ripresa, la gara è veramente priva di emozioni, complice un campo indegno è un calo di condizione specialmente dei centrocampisti di entrambe le squadre. Ne esce fuori un secondo tempo in cui le due squadre fanno più attenzione a non perderla. Al 75’ vibranti proteste collesi per un braccio di Vitali. Mentre gli ospiti squillano solo con un bell’inserimento di Cavaliere con diagonale che va molto a lato, i locali hanno al minuto 86’la clamorosa palla del vantaggio, costruita dai tre subentrati. Iovannisci lancia Gaeta che, sul secondo palo, si libera di Vitali ma trova il suo diagonale ribattuto da Bacciaglia. Sul susseguirsi dell’azione, Piergallini, a porta quasi spalancata, ha la palla del match ma un difensore ospite la salva sulla linea. Finisce 1-1.

Atletico Alma : la classifica è tranquilla ma c’è voglia di stupire

Sarà l’Atletico Alma l’avversario dell’Atletico Azzurra Colli nel penultimo turno di campionato che si svolgerà al Comunale Colle Vaccaro domenica 15 Dicembre ore 14:30. Dopo il buon match disputato ad Ancona, la squadra di Peppino Amadio si troverà di fronte una squadra coriacea che occupa una tranquilla posizione di classifica ma che ha tanta voglia di continuare a stupire. Sarà una vera e propria battaglia quella che si disputerà domenica, perchè gli ospiti , che perdono Marongiu per squalifica ma hanno frecce importanti come l’eterno Carsetti, scendono a Colli con tutta l’intenzione di fare punti. Ma il Colli si trova in un buon momento, se non di risultati (3punti nelle ultime 4 gare), quantomeno di forma, prestazioni, convinzione. La squadra di mister Omiccioli sarà un osso duro. L’esperienza dei vari Bartoli, Gabbianelli e De Angelis fanno il paio con la freschezza di altri elementi in rampa di lancio, come i difensori Urso e Giunchetti. L’Alma non è una squadra che segna tanto, ma è anche una squadra che, se si fa eccezione per le sei reti incassate in un solo match con il Castelfidardo, subisce anche poco. Il rapporto è di 13/15. Una gara di rilevanza vitale per i nostri. Amadio scioglierà nella rifinitura gli ultimi dubbi. Appare quasi certo il recupero di Alfonsi in mezzo al campo, mentre Mancini e Nicolai sono ancora indietro di condizione e non verranno convocati per la partita di domenica. Se Alfonsi invece non dovesse farcela, spazio a Cernaz in mezzo al campo, con relativo spostamento dell’under Nociaro nel tridente d’attacco. In ballottaggio Di Antonio e Tommasi sull’out di sinistra. Amadio ha avuto rassicurazioni nelle ultime prestazioni da entrambi i ragazzi, cosi come le ha avute da Leopardi in quel ruolo quando lo ha schierato. Tra i pali, sempre Camaioni. Arbitrerà Ubaldi di Fermo.

Tra campo e…mercato….Bentornato Stangoni !

Atletico Azzurra Colli comunica che, dalla ripresa degli allenamenti prevista questa sera al campo dell’ Hotel Casale, tornerà a riaggregarsi in gruppo anche il difensore centrale Silvio Stangoni (1991). Il pilastro della retroguardia rossoazzurra era assente da un mese dai campi da gioco a causa di una colite ulcerosa dal quale si è ripreso con successo. Mister Amadio è pronto a riaccoglierlo e avrà cosi un altro elemento di sicuro affidamento per la retroguardia per questo girone di ritorno che si preannuncia infuocato.

Intanto, la società comunica la cessione in prestito dell’esterno di centrocampo Matteo Silvestri (1999)al Villa Sant’Antonio. Il giovane, arrivato a Colli due stagioni orsono, dopo il buono spazio trovato lo scorso anno con mister Fani’, quest’anno ha giocato meno ma la società crede molto nei suoi mezzi tecnici ed ha cosi deciso di mandarlo a fare le ossa con la formazione di Prima Categoria dell’ex mister Morganti, convinta che al rientro possa avere quel pizzico di esperienza in più per giocarsi al massimo le sue carte.

Inoltre, la società comunica che Enrico Manca (2000) e Matteo Capriotti (2000) sono rientrati al Monticelli in prestito. I due ragazzi non rientravano più nei programmi societari e quindi sono tornati nella loro società di appartenenza.

13’Giornata : Anconitana-Atletico Azzurra Colli 2-1

ANCONITANA (4-3-3): Battistini 7; Pierdomenico 6, De Fabritiis 6.5(42′ st Bordi), Trombetta 5.5, Mercurio 5.5; Magnanelli 6.5, Visciano 7, Zagaglia 5.5 (14′ st Giambuzzi 6.5); Fiore 6 (40′ st Baciu), Ambrosini 6 (32′ st Zaldua), Cameruccio 5.5. A disp. Montuoso, Marzioni, Moretti, Terranova, Rauber. All. Marino.

ATLETICO AZZURRA COLLI (4-3-3): Camaioni 6 ; Stipa 6 (Bastianelli), Monserrat 6.5, Stacchiotti 6.5, Di Antonio 6 (22′ st Tommasi 6); Leopardi 6, Alfonsi 5.5 (5′ st Nociaro 5.5), Fiscaletti 6; Iovannisci 6 (18′ st Gaeta 6), Polisena 6 (25′ Cernaz), Reilly 5.5. A disp. Cicconi, Rago, Croce, Silvestri. All. Amadio.

Arbitro Sabbouh 5.5

Reti : 43’Ambrosini (R) , 83’Fiore, 87’Stacchiotti

ANCONA : Solo applausi e un pugno di mosche per l’Atletico Azzurra Colli , che avrebbe potuto portare a casa un risultato diverso al cospetto dell’Anconitana visto il modo in cui gli uomini di Amadio sono stati in campo e per la poca produzione offensiva di quelli di Marino. Formazioni. Amadio schiera subito i nuovi Monserrat e Polisena, dirotta Di Antonio a sinistra e ripropone Iovannisci dall’avvio. Locali che mettono l’ultimo arrivato De Fabritiis vicino a Trombetta, con Ambrosini terminale supportato da Cammeruccio e Fiore, neo arrivato che sostituisce Mansour. Partenza al cloroformio con le due squadre che si studiano. Il Colli lascia l’iniziativa all’Ancona che, dal canto suo, fa una fatica tremenda a costruire gioco e occasioni. L’unico vero tiro è di Magnanelli dal limite. Palla alta. Pericolosissimo invece il Colli intorno alla mezz’ora con un bolide di Leopardi. La palla si sarebbe infilata sotto l’incrocio senza il provvidenziale intervento di Battistini che tiene decisamente in vita i suoi. A fine primo tempo, la svolta. Stacchiotti in contrasto sfiora la palla con il braccio da distanza ravvicinata rispetto a Ambrosini. Ma Sabbouh non ha dubbi e indica il dischetto. Ambrosini realizza. Il Colli ha subito la palla gol per pareggiare. Ma Fiscaletti, ben servito da una verticalizzazione, calcia debolmente. Nella ripresa, il Colli pigia decisamente sull’acceleratore. L’ingresso di Gaeta e Nociaro alza il baricentro offensivo e sono proprio loro due ad impensierire Battistini. Ci prova anche Reilly di testa, ma la palla non è ben indirizzata. Il forcing collese lascia però praterie ai rivali che dapprima sprecano con Ambrosini, servito da Fiore, e poi raddoppiano con lo stesso Fiore che raccoglie una perfetta sponda di testa di Giambuzzi. Il gol finale di Stacchiotti ridona nuova linfa all’epilogo. Ma il rush finale porta solo l’imprecisione di Nociaro e Cernaz dalle parti di Battistini.

Atletico Azzurra Colli : preso il regista Cernaz.

Atletico Azzurra Colli comunica in via ufficiale di essersi assicurata le prestazioni del regista argentino Angelo Cernaz. Classe 1996, 178cm di altezza, destro di piede e nativo di Cipolletti, in Argentina, arriva dal Bacigalupo Vasto Marino, Eccellenza abruzzese, dove si era contraddistinto per essere uno dei migliori calciatori del campionato.E’ arrivato in Italia nel 2017 nelle fila del Calangiarus, eccellenza sarda, per poi passare al Casalbordino e da due stagioni appunto al Bacigalupo. È un elemento che sa agire davanti alla difesa con importanti compiti di impostazione di gioco e dinamismo. La società gli da il benvenuto e conta alla grande sul suo contributo per raggiungere gli obiettivi stagionali !

Atletico Azzurra Colli : arriva Monserrat

Atletico Azzurra Colli comunica di aver prelevato dal Porto Sant’Elpidio il forte difensore centrale Nicolas Rodolfo Monserrat. Classe 1992, alto 190cm, arriva dopo aver vinto lo scorso anno il campionato di Eccellenza e dopo aver giocato già 12 partite in serie D quest’anno. Nazionale argentino, originario di Rosario, fu portato in Italia dalla Civitanovese, club con cui realizzó anche numerose reti in prima categoria. Lo scorso anno, con il Porto Sant’Elpidio, primo posto in graduatoria, 34 partite e ben 5 reti, oltre ad essere perno imprescindibile di quella che è stata la miglior difesa del campionato. Ora il trasferimento alla corte di Peppino Amadio, dopo una trattativa durata qualche giorno. Il giocatore si è allenato già questa sera agli ordini del tecnico rossoazzurro e sarà dunque già disponibile per domenica ad Ancona. Vanta anche diverse presenze in campionati professionistici argentini. Benarrivato Nicolas !

Anconitana- Atletico Azzurra Colli : -3 all’evento.

Domenica 8 Dicembre sarà la giornata del big match Ancona-Atletico Azzurra Colli. Due squadre ancora un pò indietro rispetto al ruolino di marcia immaginato dai dirigenti delle due compagini. Entrambi i sodalizi si aspettavano un campionato difficile per i rispettivi obiettivi, ma al tempo stesso entrambi speravano di avere qualche punticino in più in graduatoria. Anche l’Ancona da qualche settimana ha cambiato allenatore. Da Ciampelli a Marino, che ha esordito con una roboante vittoria col Fossombrone ma poi ha perso a Gallo contro l’attuale capolista Atletico Gallo Colbordolo (gol di Muratori), confermando un trend molto altalenante che l’ha portata fuori dalla zona play off. L’eliminazione dalla coppa per mano poi del Porto D’Ascoli sta facendo il resto, con una squadra che però ora ha già effettuato un importante intervento nel mercato di dicembre, ingaggiando il forte ed esperto difensore De Fabritiis. Di sicuro, il Colli non andrà ad Ancona per fare la vittima sacrificale, anzi siamo sicuri che sarà tutt’altro. Nelle ultime due uscite, la squadra di Amadio ha mostrato una tenuta atletica, fisica e mentale in netta e costante crescita. Nonostante l’infortunio di Mancini (nelle prossime ore verrà svelato il reale guaio) e l’indisponibilità ormai cronica di Stangoni, alle prese con un’infiammazione, Amadio può sorridere per il recupero di Leopardi e per l’arrivo di Polisena, giocatore duttile in grado di ricoprire tutti i ruoli dell’attacco. Una gara dai mille risvolti dunque e tutt’altro che scontata. Uscire dal ”Del Conero” con un risultato positivo darebbe uno slancio importante a tutto l’ambiente. E allora, provarci è d’obbligo. Perchè qualche volta, Golia può inciampare contro Davide.

Atletico Azzurra Colli : il primo colpo è Polisena

Atletico Azzurra Colli comunica di aver raggiunto l’accordo per il trasferimento dell’attaccante esterno Antonio Polisena dal Lanciano. Classe 1997, dotato di grande gamba e senso del gol, Polisena vanta esperienze importanti nell’Eccellenza abruzzese, specie con la Vastese, con il San Salvo e con il Miglianico, nel quale si è reso protagonista lo scorso anno di un super campionato con 12 reti e 4 assist. All’occorrenza, può ricoprire anche il ruolo di seconda punta. La società è lieta di annunciare questo neo acquisto, dandogli il più caloroso in bocca al lupo per questa nuova avventura che sia foriera di soddisfazioni e di grande aiuto per il raggiungimento dell’obiettivo.

CAPITOLO STANGONI : Stante la perdurante assenza di Silvio Stangoni (1991) i cui tempi di recupero sono ancora indefiniti, l’Atletico Azzurra Colli si sta muovendo anche alla caccia di un rinforzo per il pacchetto arretrato. Non sono state ancora concluse ulteriori operazioni, ma nelle prossime ore la società conta di rinforzare la rosa a disposizione del tecnico Peppino Amadio.

12’Giornata : Atletico Azzurra Colli-Sassoferrato Genga 3-1

A.A. Colli : Camaioni 6.5, Stipa 6, Tommasi 6.5, Stacchiotti 6.5, Di Antonio 6, Alfonsi 6.5, Fiscaletti 7, Mancini 7(75’Croce 6.5), Piergallini 6 (60’Nociaro 6.5), Gaeta 6.5 (55’Iovannisci 7), Reilly 7. All.Amadio

Sassoferrato : Spitoni 5.5, Cicci 5.5, Corazza 5.5, Gaggiotti 5, Procacci 5.5, Brunelli 5.5, Santamarianova 6(64’Monacelli 6), Nucci 5.5, Piermattei 6 (56’Francioni 5.5), Bellucci 6.5 (46’Monno 5.5), Battistelli 6.5(83’Zucca sv). All. Gobbi

Arbitro : Ercoli 6

Reti :35’Bellucci, 48’Reilly, 63’Fiscaletti, 70’Iovannisci

COLLI : In quello che si preannunciava come lo scontro della vita tra le due cenerentole del campionato di Eccellenza, ha la meglio con merito la compagine di Peppino Amadio, che incamera i primi suoi tre punti alla guida dell’Atletico Azzurra Colli e guarda con un pizzico di fiducia in più allo scontro di domenica contro l’Anconitana. Ma non è stata una gara facile, tutt’altro. Amadio è costretto a rivisitare la difesa che, oltre a Stangoni, perde anche Leopardi per influenza e ripropone Tommasi dal primo minuto dopo qualche settimana in cui il terzino aveva tirato il fiato. Davanti, Gaeta parte da destra e Piergallini fa il terminale. Gli ospiti, che in settimana avevano cambiato allenatore, si affidano a un 4-3-3 che è più un 4-5-1 e appaiono troppo rinunciatari sin dalle prime battute. È il Colli infatti nel primo tempo a dettare i ritmi di gioco. Al minuto 3, bellissima punizione di Gaeta sul quale Spitoni si supera. Al 10, Tommasi fugge via sulla sinistra, mette un pallone basso invitante sul quale si avventa Mancini che, favorito da un rimpallo, incoccia il legno dalla destra. Al 15 si vede Reilly. Servito splendidamente da Gaeta, l’irlandese scappa via di prepotenza a Cicci ma conclude sul fondo in diagonale. Ancora Atletico Azzurra Colli al 18’. Reilly affonda e appoggia a Gaeta. Il suo sinistro volante va alto. Ci prova al 25’ anche Mancini dal limite. Il suo tentativo su sponda di Piergallini è impreciso e va sul fondo. Il primo sussulto ospite è un traversone di Battistelli dalla sinistra che attraversa tutta l’area con inserimento di Bellucci che calcia da buona posizione, trovando l’opposizione di Tommasi. Alla prima vera occasione però, gli ospiti passano. Azione in fotocopia della precedente con perfetta conclusione stavolta però di Battisti che batte imparabilmente il portiere Camaioni proteso in tuffo. Il vantaggio taglia nel petto i collesi, che si ritrovano sotto senza neanche sapere perché e rischiano addirittura di capitolare quando Battistelli taglia alle spalle di Di Antonio e conclude debolmente tra le braccia di Camaioni. Si va al riposo sullo 0-1 e col Colli frastornato. Ma al 30’secondo della ripresa, la svolta. Gaggiotti entra in netto ritardo su Fiscaletti a metà campo. Per l’arbitro è rosso. L’episodio cambia il match e il Colli ne approfitta subito. Mancini serve dalla destra un perfetto assist a Reilly che a centro area di testa infila Spitoni per il pareggio. Amadio poi si gioca la doppia carta Iovannisci-Nociaro al posto di Gaeta e Piergallini. Entrambi gli attaccanti avevano subito colpi proibiti in precedenza. Colli ora padrone del campo che raddoppia. Iovannisci inventa dalla destra un suggerimento preciso che Fiscaletti raccoglie ben appostato sul secondo palo. La mezzala sambendettese di testa non perdona. Padroni di casa meritatamente in vantaggio, ospiti che, come un pugile suonato, sono alle corde e vengono puniti nel finale anche dalla terza realizzazione, firmata da Iovannisci direttamente da corner, dove Spitoni non appare irreprensibile. La partita ora scivola via senza sussulti con il punteggio inchiodato sul 3-1. L’unica nota negativa, è l’infortunio di Mancini nel finale sostituito comunque ottimamente dal volitivo Croce. Si spera non sia nulla di grave.

Camaioni :”Giocato alla pari. Avremmo meritato il pareggio.”

È Alessio Camaioni al termine della partita persa contro l’Urbania a presentarsi ai nostri taccuini. “Ancora una volta ci troviamo a commentare una sconfitta, quest’oggi davvero immeritata. Siamo andati a giocarcela alla pari contro la seconda della classe e i punti di differenza non si sono visti. Abbiamo giocato una gara ottima ma non basta. È mancato forse un pizzico di fortuna ma non appelliamoci a queste cose, perché dobbiamo continuare ancora a lavorare come il mister ci chiede e pretende. La partita di Reilly? Una sorpresa solo per chi non lo conosce. Noi lo ammiriamo quotidianamente ed è un calciatore che ha grandi doti fisiche e tecniche. Si è messo da subito a disposizione del gruppo con straordinaria umiltà. Ora concentriamoci sul Sassoferrato. Nello spogliatoio ci siamo detti tante cose positive al termine della partita perché la prestazione c’è stata ma dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa per questo scontro diretto che si preannuncia come una battaglia dove dovremo muovere la classifica.”