Il personaggio: Manuel Fioravanti

   

 

Gioca la sua ultima partita da titolare con l’Atletico Azzurra Colli nell’aprile del 2014 nella trionfale stagione della vittoria del campionato di 1° categoria e dopo “aver appeso le scarpette al chiodo”,intraprende la carriera da vice allenatore nel campionato successivo di promozione marche.
Affianca allenatori del calibro di Minuti,Tentoni,Carbone,Pilone ed oggi collabora con mister Fusco.
Collese di nascita,30 anni da poco compiuti,tifosissimo dell’Ascoli e una passione sfrenata per le canzoni di Vasco Rossi.
L’identikit risponde al nome di Manuel Fioravanti.
Conoscitore come pochi del calcio dilettantistico marchigiano e passione da vendere,tutti i mister che si sono succeduti negli anni,hanno attinto alla sua fonte per sapere caratteristiche,tipo di gioco e punti deboli degli avversari che di volta in volta si andavano a incontrare.
In passato per il suo temperamento “focoso” ,talvolta i direttori di gara lo facevano accomodare in tribuna per qualche parolina di troppo.
Oggi anche da questo punto di vista è migliorato molto e seppur faccia fatica a star seduto,è molto più disciplinato e sereno.
Chi ha assistito sabato scorso al match con la Sangiorgese,lo ha potuto notare molto concentrato e attento ad ogni particolare prima dell’incontro,dispensatore di consigli nell’intervallo ai due “under” che sarebbero entrati in campo,con irrefrenabile felicità esultare alla rete del pareggio di Crocetti , grintoso e veemente nei minuti finali quando il Colli subiva il forcing della Sangiorgese.
Crediamo insomma che la grande esperienza e l’acume tattico di mister Fusco unito alla grinta di Manuel sia un mix perfetto al fine di raggiungere ottimi risultati che la società di Colli del Tronto merita.
Altra grande dote è quella di fare un’attenta e lucida analisi solo dopo 5 minuti dalla fine delle partite,cronache che poi possiamo leggere nel sito della società con elegante e professionale stile giornalistico.
Non possiamo che augurare all’Atletico Azzurra Colli di continuare ad avere un collaboratore così bravo e preparato.
A Manuel auguriamo invece di avere in futuro una squadra tutta sua per mettersi alla prova e iniziare la carriera di allenatore che crediamo gli possa regalare tante soddisfazioni.
Bravo Manuel. Continua così !!!!

Fabrizio Ottavi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.