15’GIORNATA : SAN MARCO SERVIGLIANO – ATLETICO AZZURRA COLLI 2-1

SAN MARCO SERVIGLIANO : CARNEVALI 6, BRUNI 5.5, IOMMI 6, FORTUNATI 7, SGAMMINI 6, ALOISI 6(77’TIDIANE 6), MANCINI 6.5/70’PETTINARI 7.5), QUADRINI 6(65’JALLOW 6), CERBONE 7(83’ATRAGENE sv), IACOPONI 6.5, FRASCERRA 6(87’MANGIOLA sv). ALL. AMADIO

ATLETICO AZZURRA COLLI : CAMAIONI 6, STANGONI 5.5, CROCE 5.5(60’MARIANI 6),PAOLUZZI 6(81’GRILLI 7), LUCIANI 6, ALIJEVIC 6, ZAHRAOUI 6, COCCIA 6, NARDINI 6.5, CROCETTI 6.5(87’BATTILANA sv), GYABAA 5.5(60’ACCIAROLI 6). ALL. FUSCO

ARBITRO : BALEANI 5

RETI : 7′ CERBONE, 86’GRILLI, 92’PETTINARI

SERVIGLIANO: Al termine di una gara combattutissima e giocata in buona maniera da entrambe le squadre, l’Atletico Azzurra Colli soccombe in casa della capolista San Marco Servigliano che si laurea campione di inverno. Su di un campo infame, è forte la sensazione da parte della squadra di Fusco di essere stata danneggiata dalla direzione di gara del signor Baleani che, oltre a una pessima distribuzione dei cartellini, nega un rigore solare a fine primo tempo agli ospiti ai danni di Stangoni che avrebbe potuto far prendere una piega diversa alla gara. Ma veniamo alla cronaca. 4-3-3 per entrambe le squadre e approccio importante del Colli. Crocetti al 2′ minuto di sinistro coglie il palo dal limite dell’area. Al 7’però, i locali passano. Mancini scappa via sulla destra e crossa dentro dove Cerbone è il più lesto di tutti a infilarsi tra le maglie della retroguardia e batte l’incolpevole Camaioni. Sbanda il Colli, che accusa il colpo. L’accenno di reazione, nonostante un prolungato possesso palla, arriva al 25′ quando sia Gyabaa che Zahraoui ritardano la battuta da pochi passi e l’azione sfuma. Al 40′ occasione ghiotta per Cerbone che approfitta di un’indecisione tra Paoluzzi e Croce e batte a rete ma la conclusione è imprecisa. Al 44′ l’episodio di cui sopra. Stangoni, sugli sviluppi di un piazzato, tocca la sfera togliendola dalla disponibilità di Sgammini che lo colpisce in netto ritardo. Il tutto davanti agli occhi dell’arbitro che sorvola. Nella ripresa, girandola di cambi. Il campo diviene sempre più allentato a causa delle piogge piovute fino a poco prima del match. Il match si gioca prevalentemente a centrocampo, con gli ospiti che provano ugualmente a fare il loro gioco, pagando il poco peso in avanti, e i locali che si chiudono a riccio e non disdegnano alcune sortite offensive. L’occasione buona capita sulla testa di Alijevic al 70′, ma la sua conclusione è alta. Al minuto 86, però, ecco il pari. Palla ribattuta in campanile dalla difesa locale e Grilli, appena entrato, batte di sinistro al volo. Un tiro bellissimo che si infila alla destra di Carnevali. Sembra fatta, ma il veleno è nella coda. Al 92′ infatti, Pettinari, su un lancio da sinistra, è abilissimo a eludere la marcatura di Acciaroli e battere a rete da posizione favorevole. E’ il gol che decide la contesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.