Camaioni : “Fare bene per Luciani. Andremo per giocare a calcio!”

Alessio Camaioni si è dimostrato quest’anno uno dei migliori portieri della Promozione Girone B. La sua continuità di rendimento è stata un punto di forza importante per l’Atletico Azzurra Colli, e anche domenica scorsa ha messo il sigillo con un paio di interventi importanti. Con lui abbiamo fatto il punto della situazione e parlato della stagione .

Facciamo un passo indietro e torniamo alla gara di domenica scorsa. Come mai L’Atletico Azzurra Colli ha sofferto per avere la meglio sul Pinturetta ?

-Partiamo dal presupposto che non ci sono partite facili, specialmente nel girone di ritorno, dove i punti pesano. Non abbiamo fatto la nostra migliore gara anche per merito degli avversari,ma ci prendiamo questi tre punti che sono molto importanti per classifica e morale.-

 

Proiettati alla gara col Montefano. Quanto rischiano di pesare le assenze di Alijevic e Luciani ?

-Eh beh stiamo parlando di due ragazzi eccezionali e grandi giocatori, qualsiasi squadra sentirebbe la loro mancanza, ma questo deve essere uno stimolo in più per fare un grande risultato e dedicare la vittoria al grande Luciani che purtroppo ha subito un grave infortunio. Faremo una grande prestazione e la dedicheremo a lui, ne sono sicuro.-

Le partite col Montefano sono state sempre vissute sul filo dell’equilibrio per quanto concerne il risultato ma sempre con tanti gol è molto agonistiche. Come sarà l’approccio del Colli ?

-Si tratta di due grandi squadre, lo dice la classifica, ci giochiamo tanto sia noi che loro, quindi ogni passaggio o giocata può essere fondamentale per il risultato finale. Noi andremo lì a fare la nostra partita e imporre il nostro gioco, questo è il diktat che il mister ci ha inculcato dal primo giorno di preparazione. La stiamo preparando al meglio, come tutte le partite,del resto il mister è un maestro in questo. Andremo lì per vincere!-

Cosa è mancato al Colli per lottare per i primi 2 posti ?

-Troppi infortuni, diciamo che è mancato il fattore più importante, la fortuna. Non è un alibi, non sono abituato a prenderli, però se lasci agli altri i vari Di Simplicio, giansante, coccia e ora anche Luciani, è veramente dura. Detto questo credo che sia mancato quel cinismo che in genere hanno le grandi squadre, nel capitalizzare le occasioni che si creano. Però il campionato è ancora aperto e noi faremo di tutto per coronare un sogno che portiamo dentro di noi dal 7 agosto, ce lo meritiamo noi giocatori, staff tecnico e la
Società che ci ha sempre trasmesso tranquillità anche nei momenti difficili.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.