1’Giornata : Atletico Azzurra Colli-Vigor Senigallia 1-4

A.A.COLLI : Camaioni 5.5, Croce 5.5 (60’ Mancini 6), Tommasi 5.5 (78’Turco sv), Alfonsi 5.5(46’Iovannisci 7), Stacchiotti 6, Di Antonio 5.5, Leopardi 6, Fiscaletti 6, Gaeta 6, Capriotti 6 (78’Stipa sv), Nociaro 6. All. Aloisi

VIGOR SENIGALLIA : Tavoni 7.5, Rotundo 5.5 (78’Sanviti sv), Guerra 7 (64’Vitali 6.5), Sassaroli 6.5 (56’Morganti 6), Magi Galluzzi 7, Savelli 7, Carbonari 6.5, Siena 7.5, Pesaresi 7 (68’D’Errico 7), Cinotti 7.5, Piergallini 7.5 (88’Marzano sv). All.Guiducci.

Arbitro : D’Ascanio 6.5

Reti :30’Piergallini, 47’Pesaresi,65’Stacchiotti, 87’D’Errico,92’Carbonari.

Sconfitta rovinosa dell’Atletico Azzurra Colli che cade sul proprio campo contro la forte Vigor Senigallia. La squadra di Aloisi rimane in partita fino alla fine ma poi cede alla lunga sotto ai colpi del più quotato avversario. Formazioni ufficiali. L’Atletico Azzurra Colli recupera Iovannisci solo per la panchina e affida a Gaeta le chiavi dell’attacco. In panchina i due nuovi arrivati Turco e Mancini, mentre Croce sostituisce Stangoni a destra. Vigor Senigallia anche lei schierata col 4-3-3 con Pesaresi a guidare il reparto d’attacco e Carbonari ad ispirare la manovra nel centrocampo. Manca il capitano Vitali, acciaccato. Siede in panca. Avvio propositivo degli uomini di Aloisi, che al 14’ ci provano con una sventola dal limite di Leopardi sul quale Tavoni si esalta respingendo in corner. Al 17 Colli pericolosissimo sull’asse Leopardi-Gaeta. Il primo batte il corner, il secondo incorna sul primo palo e la palla sfiora la traversa. Al 27’, proteste ospiti, quando Pesaresi viene agganciato da Stacchiotti al momento di battere a rete. Preludio però al gol che arriva quando i minuti di gioco sono 30. Siena sfonda sulla destra e vede il taglio di Piergallini che anticipa Di Antonio e con un destro al fulmicotone supera l’incolpevole Camaioni sotto l’incrocio opposto. Il colpo viene accusato dai padroni di casa che non riescono ad abbozzare alcuna reazione e vanno negli spogliatoi sotto di un gol. In apertura di ripresa però, la Vigor colpisce ancora. Tommasi perde un contrasto sulla trequarti e la sfera perviene a Pesaresi che, dai venti metri leggermente spostato verso destra, fa partire un fendente di destro che incoccia il palo opposto e termina la sua corsa in fondo al sacco. Partita chiusa ? Macchè. Neanche per sogno. Perché l’ingresso di Iovannisci ha comunque rivitalizzato i locali che, proprio da una punizione battuta dal talentuoso fantasista, riaprono le marcature grazie a una deviazione di Stacchiotti. Il Colli ora ci prova a pieno organico prima con Gaeta, che calcia debolmente dopo essersi liberato di Magi Galluzzi e poi con Nociaro, che scarta un avversario ma trova la pronta risposta di Tavoni. I padroni di casa scoprendosi prestano il fianco alle ripartenze dei più furbi ospiti che sfiorano la terza marcatura con D’Errico appena subentrato, ma il suo tentativo è impreciso. Al minuto 85 clamorosa occasione gol per il Colli. Nociaro con un numero di altissima scuola si libera di tre difensori ma trova ancora l’opposizione dello straordinario Tavoni che gli strozza l’urlo in gola. Sul capovolgimento di fronte, è Cinotti che taglia a fette la difesa collese con sfera che arriva a D’Errico che infila il 3-1. Nel finale ancora in contropiede Carbonari sigla il definitivo 4-1. C’è tanto da lavorare e lo si sa. La squadra è rimasta in partita ma i meriti della Vigor sono ugualmente innegabili. Ora testa bassa per il prossimo impegno a Porto D’Ascoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.