10’Giornata : Atletico Azzurra Colli- Marina 0-2

A.A.COLLI: Camaioni 7, Stipa 6.5, Leopardi 6, Stacchiotti 6, Di Antonio 5.5, Alfonsi 6.5, Fiscaletti 5.5(78’Nicolai 6), Mancini 5.5, Gaeta 5.5(61’Piergallini 6), Iovannisci 5.5(78’Reily 6), Nociaro 6(87’Capriotti sv). All. Amadio

MARINA : Castelletti 6,Medici 6, Martedì 6.5, Rossetti 7, Marini 6.5, Baldi 6.5, Gregorini 7.5 (72’Fabretti 6.5)Gagliardi 6.5, Pieranndrei 7 (88’Bassotti sv), Baldini 6.5(91’Pigliapoco sv), Ribichini 7 (79’Simone sv). All.Mariani

Arbitro : Cardelli 5.5

Reti :48’Gregorini,86’Pierandrei.

COLLI DEL TRONTO: Che il compito fosse arduo lo si sapeva. Che Amadio, neo tecnico rossoazzurro, non avesse la bacchetta magica, era risaputo. Ma che oggi, in una gara tra una squadra in difficoltà come il Colli e una in salute come il Marina, la squadra in difficoltà, oltre a subire l’iniziativa del migliore avversario, regalasse tante palle ad esso, non era preventivabile. E alla fine si è pagato a caro prezzo. In aggiunta, una direzione di gara abbastanza discutibile del signor Cardelli, che pur senza commettere errori innervosisce abbastanza i padroni di casa e la frittata è fatta. Formazioni. Amadio rilancia Gaeta dal primo minuto con Iovannisci e Nociaro ai suoi lati, vista l’influenza che ha colpito Piergallini. In mezzo, fiducia a Alfonsi mentre dietro Stangoni infortunato viene sostituito da Stipa, con Leopardi terzino sinistro. Gli ospiti invece si schierano con il 4-3-1-2 confermando in blocco gli undici che hanno battuto il Fabriano Cerreto una settimana fa. Avvio importante del Marina con Camaioni subito protagonista su una discesa di Pierandrei. Al 12, su errore in disimpegno dei nostri, ci prova Gregorini dal limite. Tiro centrale. Ennesimo errore dei nostri al 18’ sull’asse di destra, con palla persa in uscita. Ne approfitta Pierandrei che si infila tra le maglie locali ma trova ancora la risposta di Camaioni. Ancora Camaioni miracoloso su un contropiede di Baldini. Il portiere locale oggi migliore in campo si oppone in maniera superlativa sul diagonale del numero 10 ospite. Colli in affanno, Marina più organizzata e aggressiva. La reazione dei rossoazzurri nel finale di primo tempo è però importante. A Gaeta capita la palla gol più grande di tutta la partita ma il suo tentativo sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Leopardi è debole e viene controllato da Castelletti. Castelletti che allo scadere , osserva l’insidiosa punizione di Iovannisci finire sul fondo. Nella ripresa, il Marina riparte col piede pigiato sull’acceratore e al 3’trova il gol del vantaggio. Punizione dai 20 metri di Gregorini sul lato destro offensivo e palla che incoccia l’incrocio dei pali alla sinistra della porta difesa da Camaioni proteso in tuffo prima di adagiarsi comodamente in rete. La reazione dei padroni di casa è veemente ma sterile e si concretizza in un perentorio stacco aereo di Di Antonio su un corner battuto da Iovannisci con palla che va alta di poco. Nella girandola di cambi, il Colli guadagna metri e qualche punizione dal limite, ma mai seriamente, nonostante un impegno a dir poco encomiabile, mette in seria difficoltà il numero uno ospite Castelletti. A pochi minuti dallo scadere, il Marina la chiude. È Pierandrei ad avvitarsi sul primo palo sugli sviluppi di un calcio piazzato e anticipare il suo dirimpettaio. Il colpo di testa è imparabile. L’ultima emozione del match è un destro in mischia di Nicolai. La palla coglie in pieno il legno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.