17’Giornata : Atletico Azzurra Colli- Porto D’Ascoli 2-0

A.A.Colli : Camaioni 7, Stangoni 7, Leopardi 7.5, Monserrat 6.5, Stacchiotti 8, Alfonsi 7, Polisena 7.5 (80’Pavone 6), Fiscaletti 7, Nociaro 6.5 (72’Nicolai 6.5), Mancini 7.5(88’Croce sv), Reilly 7.5. All. Amadio

Porto D’Ascoli : Di Nardo 6, Petrini 5, Trawally 5.5, Gabriella 5.5, Vallorani 5, Sensi 5.5, Ciarmela 5.5(58’Valentini 5.5), Rossi 5.5, Ruggeri 5.5, Napolano 5, Verdesi 5.5 (80’Di Tecco). All. Izzotti

Arbitro : Batini 7

Reti :31’Polisena,43’Stacchiotti

Colli Del Tronto : Vittoria meritata per l’Atletico Azzurra Colli che ha ragione di un Porto D’Ascoli svagato dietro e poco pungente davanti . La squadra di Amadio ha dominato la gara fin dalle prime battute, e raccoglie già nella prima frazione di gara i frutti del marcato dominio di gioco, inibendo ogni fonte di gioco avversaria e annullando con Stangoni è un superlativo Leopardi i due esterni avversari Ciarmela e Verdesi, temuti alla viglia.
Formazioni. L’Atletico Azzurra Colli perde Cernaz ma recupera Fiscaletti e lo affianca ad Alfonsi nel 4-2-3-1 iniziale. Torna Reilly dal primo minuto, con Gaeta che parte inizialmente dalla panchina. Panchina per il neo arrivato Pavone. Il Porto D’Ascoli di mister Izzotti si schiera col canonico 4-4-2 con Napolano e Ruggeri in avanti e la collaudata coppia di difensori Sensi-Vallorani davanti a Di Nardo. Atletico Azzurra Colli subito pericolosa in avvio da calcio piazzato con Monserrat che sfiora la traversa di testa. La risposta degli avversari è affidata a Ciarmela prima, che dal limite saggia la prontezza di Camaioni, e a Napolano poi, che salta secco Monserrat e impegna ancora Camaioni pronto alla risposta. Poco per impensierire la retroguardia collese. La squadra di Amadio, sorniona, rimane composta e al 31’passa. Punizione dalla sinistra di Leopardi, inserimento di Polisena e palla nel sacco. La squadra di Izzotti non reagisce e al 43’il Colli raddoppia. Ancora da un piazzato di Leopardi, stavolta dalla destra, preciso e perentorio lo stacco di Stacchiotti che infila e segna il suo quinto centro stagionale. Il Porto D’Ascoli è un pugile suonato alle corde che non riesce a reagire. Nella ripresa, gli uomini di Izzotti provano a rendersi pericolosi, ma le idee scarseggiano e la compagine rivierasca si affida molto alle palle lunghe, ben controllate da un monumentale Stacchiotti, che quest’oggi si erge a diga assoluta e ribatte qualsiasi tentativo avversario, ricacciando dietro gli ospiti. Izzotti prova poi la mossa del cambio di modulo con l’inserimento di Valentini passando al 3-4-3, ma lascia ampio spazio alle avanzate di Reilly, Mancini e Polisena. Ci prova Sensi di testa al 20’, ma la conclusione risulta imprecisa. È l’unico vero tentativo degli ospiti, con la gara che si accende improvvisamente nella fase centrale, complici Napolano e Leopardi ammoniti per reciproche scorrettezze. Il Colli tiene botta e legittima il successo nel finale sfiorando per ben tre volte il terzo gol. Prima con un colpo di testa dell’infinito Reilly, disinnescato da Di Nardo. Poi, sempre di testa, con Stacchiotti che su altro cross dell’inesauribile Leopardi colpisce il legno, e nel finale con Croce, che segue con intelligenza un contropiede ma si impappina davanti al numero 1 ospite. L’ultimo tentativo degli ospiti è invece un potente destro di Di Tecco, sul quale il solito Camaioni si oppone con bravura. C’è tempo anche per l’ottimo ingresso nel finale di Pavone, prima del triplice fischio. Un bel balzo in avanti per la squadra di Colli, che aspettando la disputa della giornata che si svolgerà domani, sale a quota 18, appoggiando ora gli occhi sulla zona verde e scrutandola con la giusta dose di entusiasmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.