2’Giornata: Porto D’Ascoli- Atletico Azzurra Colli 4-0

PORTO D’ASCOLI : Di Nardo 6, Petrini 6.5 (85’ Traini sv), Trawally 7 (83’ Tassotti sv), Sensi 7.5, Vallorani 6.5, Rossi 7, Ciarmela 7.5, Gabrielli 7.5, Pietropaolo 6.5 (60’Lazzarini) , Napolano 7.5 (75’ Jallow 6), Vespa 6.5 (60’Valentini 6.5). All. Stallone.

ATLETICO AZZURRA COLLI : Camaioni 7, Stipa 5.5, Tommasi 6, Fiscaletti 5.5(64’Turco 5.5), Stangoni 5.5, Stacchiotti 5.5, Leopardi 6, Mancini 6, Gaeta 6,Iovannisci 5.5, Capriotti 5.5(60’Nociaro 6). All. Aloisi.

Arbitro : Pistolesi di Piombino 7

Reti : 9’Sensi, 40’Napolano, 55’Rossi, 70’Ciarmela.

Sconfitta netta e con poche attenuanti quella rimediata quest’oggi dall’Atletico Azzurra Colli che al cospetto del Porto D’Ascoli ammaina bandiera bianca e subisce altre quattro reti che sul groppone pesano specialmente a livello mentale. Ora situazione di classifica e psicologica pesante, e la gara contro il Valdichienti di domenica prossima assume già i contorni di un dentro o fuori. Formazioni. Ambedue le squadre schierate col 4-3-3. Porto D’Ascoli senza Verdesi e con Valentini in panchina. Tante modifiche nell’assetto di Aloisi, che ripropone Stipa e Stangoni dietro con Mancini e Iovannisci all’esordio dal primo minuto. Pronti-via e locali già in vantaggio. Sensi raccoglie un assist dalla sinistra e infila l’incolpevole Camaioni. L’Atletico Azzurra Colli accusa il colpo e non riesce a reagire, tant è che prima Trawally e poi Rossi con due diagonali fanno la barba al palo. Ospiti che provano a riorganizzarsi e hanno la palla buona con Mancini che, al momento di calciare in porta si fa anticipare da Sensi. Ora, cresce la squadra di Aloisi che crea un paio di situazioni importanti , specie con Stangoni che in mischia sfiora il gol, ma nel momento di massima pressione subisce il 2-0 con Napolano, che sfrutta un piazzato dalle retrovie e in diagonale batte ancora Camaioni incolpevole. Si va al riposo sul 2-0. In avvio di ripresa, è Rossi a infilare la difesa rossoazzurra, scattando in sospetta posizione di offsides tra le proteste generali della squadra di Aloisi, che viene poi ammonito. Partita dunque chiusa. Al 65’Gaeta prova a riaprirla con una splendida punizione ma la palla prende l’incrocio dei pali. Nel finale, gloria anche per Ciarmela che in contropiede fissa il punteggio sul 4-0. Punteggio che poteva essere più ampio se Camaioni non avesse evitato per altre tre volte la capitolazione.

Gli avversari / Porto D’Ascoli programmato per vincere. Colli : rispetto ma non paura.

Secondo turno di campionato e già tempo di risposte per la compagine di Antonio Aloisi, desiderosa di riscatto dopo la sconfitta rimediata all’esordio col Vigor Senigallia. L’ Atletico Azzurra Colli scenderà in campo al “Ciarrocchi” di Porto D’Ascoli contro il locale team di Nico Stallone in una gara che assume le fattezze di un derby. Una gara difficile, contro una squadra candidata a occupare le prime 4-5 posizioni, che ha dato già sfoggio delle sue qualità nella gara di coppa di due settimane fa. Una squadra forse meno fisica della Vigor Senigallia ma decisamente più tecnica e ricca di qualità. La difesa poggia sul l’esperienza di Matteo Sensi, leader e capitano dei biancazzurri, e sulla forza fisica di Vallorani e Trawally. In mezzo, la qualità e il dinamismo di Gabrielli, Pietropaolo e Ciarmela fanno si che il reparto mediano sia il vero e proprio punto di forza dei rivieraschi. Mentre davanti, la vivacità di Valentini e Verdesi sono a supportare le giocate del fuoriclasse Napolano.

QUI COLLI

Aloisi dal canto suo può contare finalmente su tutti gli effettivi, eccezion fatta per l’ex di turno Piergallini, alle prese con un fastidio alla caviglia. Non è escluso comunque che il centravanti riesca a recuperare. Molto dipenderà dalle indicazioni che darà la rifinitura in programma questa sera alle ore 18:40. Determinante il recupero di Stangoni, in difesa, che darà nuova vigoria al reparto difensivo, così come quello di Iovannisci davanti, che dopo i 45 minuti di fuoco disputati contro la Vigor Senigallia, si candida prepotentemente a partire dal primo minuto domani. Tutti sulla corda però, perché Aloisi non ha ancora deciso nulla e sta ragionando su varie soluzioni tattiche da contrapporre agli avversari. Appuntamento al Ciarrocchi ore 14.30 per una sfida che i ragazzi di Aloisi vogliono giocarsi a viso aperto.

1’Giornata : Atletico Azzurra Colli-Vigor Senigallia 1-4

A.A.COLLI : Camaioni 5.5, Croce 5.5 (60’ Mancini 6), Tommasi 5.5 (78’Turco sv), Alfonsi 5.5(46’Iovannisci 7), Stacchiotti 6, Di Antonio 5.5, Leopardi 6, Fiscaletti 6, Gaeta 6, Capriotti 6 (78’Stipa sv), Nociaro 6. All. Aloisi

VIGOR SENIGALLIA : Tavoni 7.5, Rotundo 5.5 (78’Sanviti sv), Guerra 7 (64’Vitali 6.5), Sassaroli 6.5 (56’Morganti 6), Magi Galluzzi 7, Savelli 7, Carbonari 6.5, Siena 7.5, Pesaresi 7 (68’D’Errico 7), Cinotti 7.5, Piergallini 7.5 (88’Marzano sv). All.Guiducci.

Arbitro : D’Ascanio 6.5

Reti :30’Piergallini, 47’Pesaresi,65’Stacchiotti, 87’D’Errico,92’Carbonari.

Sconfitta rovinosa dell’Atletico Azzurra Colli che cade sul proprio campo contro la forte Vigor Senigallia. La squadra di Aloisi rimane in partita fino alla fine ma poi cede alla lunga sotto ai colpi del più quotato avversario. Formazioni ufficiali. L’Atletico Azzurra Colli recupera Iovannisci solo per la panchina e affida a Gaeta le chiavi dell’attacco. In panchina i due nuovi arrivati Turco e Mancini, mentre Croce sostituisce Stangoni a destra. Vigor Senigallia anche lei schierata col 4-3-3 con Pesaresi a guidare il reparto d’attacco e Carbonari ad ispirare la manovra nel centrocampo. Manca il capitano Vitali, acciaccato. Siede in panca. Avvio propositivo degli uomini di Aloisi, che al 14’ ci provano con una sventola dal limite di Leopardi sul quale Tavoni si esalta respingendo in corner. Al 17 Colli pericolosissimo sull’asse Leopardi-Gaeta. Il primo batte il corner, il secondo incorna sul primo palo e la palla sfiora la traversa. Al 27’, proteste ospiti, quando Pesaresi viene agganciato da Stacchiotti al momento di battere a rete. Preludio però al gol che arriva quando i minuti di gioco sono 30. Siena sfonda sulla destra e vede il taglio di Piergallini che anticipa Di Antonio e con un destro al fulmicotone supera l’incolpevole Camaioni sotto l’incrocio opposto. Il colpo viene accusato dai padroni di casa che non riescono ad abbozzare alcuna reazione e vanno negli spogliatoi sotto di un gol. In apertura di ripresa però, la Vigor colpisce ancora. Tommasi perde un contrasto sulla trequarti e la sfera perviene a Pesaresi che, dai venti metri leggermente spostato verso destra, fa partire un fendente di destro che incoccia il palo opposto e termina la sua corsa in fondo al sacco. Partita chiusa ? Macchè. Neanche per sogno. Perché l’ingresso di Iovannisci ha comunque rivitalizzato i locali che, proprio da una punizione battuta dal talentuoso fantasista, riaprono le marcature grazie a una deviazione di Stacchiotti. Il Colli ora ci prova a pieno organico prima con Gaeta, che calcia debolmente dopo essersi liberato di Magi Galluzzi e poi con Nociaro, che scarta un avversario ma trova la pronta risposta di Tavoni. I padroni di casa scoprendosi prestano il fianco alle ripartenze dei più furbi ospiti che sfiorano la terza marcatura con D’Errico appena subentrato, ma il suo tentativo è impreciso. Al minuto 85 clamorosa occasione gol per il Colli. Nociaro con un numero di altissima scuola si libera di tre difensori ma trova ancora l’opposizione dello straordinario Tavoni che gli strozza l’urlo in gola. Sul capovolgimento di fronte, è Cinotti che taglia a fette la difesa collese con sfera che arriva a D’Errico che infila il 3-1. Nel finale ancora in contropiede Carbonari sigla il definitivo 4-1. C’è tanto da lavorare e lo si sa. La squadra è rimasta in partita ma i meriti della Vigor sono ugualmente innegabili. Ora testa bassa per il prossimo impegno a Porto D’Ascoli.

Atletico Azzurra Colli : ceduto al Monticelli il capitano Alijevic.

Atletico Azzurra Colli comunica ufficialmente la cessione del proprio capitano Damir Alijevic al Monticelli. Classe 1985, arrivato in Vallata due stagioni orsono, Damir è stato per noi come un figlio. Esempio di lealtà, umiltà, abnegazione, attaccamento e spirito di sacrificio, tutte doti che lo hanno reso capitano morale prima ancora che ufficiale, è stato guida e punto di riferimento per l’intero spogliatoio e per i vari calciatori che in queste stagioni si sono susseguiti e ha incarnato sempre lo spirito del calcio dilettantistico. L’Atletico Azzurra Colli si trova a malincuore a dover esaudire il suo desiderio di cambiare strada per motivi lavorativi, seppur conscia del contributo che il proprio capitano avrebbe potuto dare per l’ennesimo anno, dentro e fuori dal campo, secondo il diktat che la parola conduce e l’esempio trascina. Non finiremo mai di ringraziarlo, e , in un mondo in cui spesso la razionalità ci fa dimenticare di avere dei sentimenti, gli ricordiamo che questa è e sempre sarà casa sua !!

Grazie Capitano !!

Mercato : arriva il difensore under Rago

Atletico Azzurra Colli comunica ufficialmente di essersi assicurata le prestazioni sportive del difensore under Vincenzo Rago. Classe 2001, terzino destro o sinistro, Rago ha fatto parte del settore giovanile della Sambenedettese prima di approdare nella scorsa stagione al Monticelli in Eccellenza. La società accoglie il ragazzo con un caloroso benvenuto, augurandogli di continuare il percorso di crescita insieme all’Atletico Azzurra Colli.

Doppio colpo Colli : arrivano Turco e Mancini.

Atletico Azzurra Colli comunica ufficialmente di aver effettuato un doppio colpo in entrata per la nuova stagione. Arrivano a rinforzare la rosa a disposizione del mister Aloisi, l’attaccante Francesco Turco e il centrocampista Lorenzo Mancini.

Francesco Turco, classe 1997, origini brindisine, è una punta centrale strutturata fisicamente proveniente dal Latronico, squadra militante nel campionato di Eccellenza in Basilicata, dove arrivó nel girone di ritorno dello scorso anno segnando 9 reti in 13 gare. Dopo aver fatto la trafila nei settori giovanili di Brindisi, Monopoli e Martina Franca, approda al Treviso dove segna 7 gol in Eccellenza. Vanta anche un esperienza all’estero in Portogallo prima di tornare in D all’Acri e spostarsi appunto al Latronico dove ha mostrato una certa dimestichezza col gol.

Lorenzo Mancini, classe 1998, è una mezzala. Bravo a recuperare palla e a mostrare dinamismo nel centrocampo, proviene dalla Pergolese dove ha giocato da titolare lo scorso torneo di Eccellenza Marche con 32 partite. Originario di Ostra Vetere, ha disputato le giovanili con la Vigor Senigallia e poi per ben 3 anni con la Beretti dell’Ascoli allenata da Cetteo Di Mascio. Arriva a Colli dopo una trattativa molto breve imbastita è chiusa nella giornata di ieri.

Tutti e due i ragazzi ieri hanno disputato il primo allenamento agli ordini dello staff collese.

A entrambi, la società da il proprio caloroso benvenuto e augura il più sincero in bocca al lupo.

Nel pomeriggio, proporremo le dichiarazioni di tutti e due.

Gli avversari / Un esordio tutto da gustare contro una squadra di qualità.

Avrà inizio domenica, alle ore 15.30 al Comunale di Colli del Tronto, l’avventura nel neo campionato di Eccellenza per l’Atletico Azzurra Colli di Antonio Aloisi. Avversario di turno sarà la Vigor Senigallia di mister Guiducci, anch’essa neopromossa ma con altissime ambizioni e squadra di tutto rispetto. La compagine biancorossa è apparsa già in buona condizione in coppa, dopo aver eliminato il Marina. E’ apparso già in spolvero soprattutto il bomber Pesaresi, che dopo le 19 segnature dello scorso torneo, è pronto a ripetersi avendo già accumulato in Eccellenza , sempre con la maglia della Vigor nei campionati 2012/2013 e 2013/2014, la bellezza di 29 reti. E’ lui senza ombra di dubbio il pericolo numero uno, ma non l’unico. A centrocampo infatti la qualità dei vari Carbonari e Sassaroli unita alla corsa e alla sostanza di Luca Morganti, autore del gol decisivo nello spareggio contro l’Atletico Ascoli, e di Siena, sono armi importanti a disposizione del tecnico, che può contare anche sui gol e gli inserimenti di Cinotti, D’Errico e Piergallini. Dietro, il difensore centrale under Magi Galluzzi è la rivelazione delle ultime stagioni. A lui si affianca l’esperienza di Vitali. Una squadra insomma completa con giocatori importanti in ogni reparto. L’Ateltico Azzurra Colli però, non può certo aver paura di quanto andrà ad affrontare. La batosta di coppa va presa con le giuste misure, poiché la squadra rossoazzurra è la stessa che una sola settimana prima aveva espugnato, con merito e autonomia, lo stesso campo rivierasco. Fiducia massima e comprensione degli errori commessi contro Napolano e company devono essere i compagni di viaggio di questa lunga settimana di avvicinamento. Col coltello tra i denti, e l’atteggiamento giusto, nulla è precluso.

Atletico Azzurra Colli -Porto D’Ascoli 0-4

A.A.Colli : Camaioni 5.5, Stangoni 5.5, Tommasi 6, Alijevic 5.5 (60’Nicolai 5.5), Stacchiotti 5.5, Di Antonio 5.5, Leopardi 6 (87’Manca sv), Fiscaletti 5.5, Piergallini 6, Capriotti 5.5 (67’Silvestri 6), Nociaro 6. All. Aloisi

Porto D’Ascoli : Di Nardo 6(80’Cannella), Petrini 6, Trawalli 7, Sensi 6.5, Vallorani 6.5, Rossi 7, Valentini 6, Gabrielli 7(78’Lazzarini sv), Ciarmela 6, Napolano 8.5 (78’Vespa sv), Verdesi 6.5(87’Dolegowsky). All. Stallone

Arbitro : Ubaldi 6

Reti : 25′-65′-70’Napolano, 48’Trawalli

Colli del Tronto : Al Comunale Colli Vaccaro va in scena il Napolano- show con l’ex Samb che permette ai suoi di maramaldeggiare sulla malcapitata Azzurra Colli. La squadra di Aloisi dura un tempo poi si arrende alla maggior qualità tecnica dei suoi avversari. Partita da archiviare ma non da dimenticare, bensi utile a prendere spunto per il tecnico Aloisi su cosa evitare. Partenza al cloroformio, maggior possesso per gli ospiti, che ci provano con un pallonetto di Napolano smanacciato in angolo da Camaioni, e ottime azioni di ripartenza per i locali che sfiorano la rete con un perfetto inserimento di Fiscaletti. Ma al 26′ Napolano porta in vantaggio i suoi , approfittando di un errore in uscita della retroguardia e uccellando il numero 1 Camaioni con un perfetto pallonetto. La reazione del Colli si materializza in due cross di Tommasi, migliore dei suoi, che prima Leopardi e poi Piergallini mettono alto. Nella ripresa non c’è storia. Prima Verdesi impegna ancora Camaioni, ma dal corner Trawalli con uno stacco imperioso infila il 2-0. A questo punto la gara è terminata e Napolano la arricchisce con due perle. La prima in contropiede e la seconda su un perfetto piazzato che mette la parola fine all’incontro, sancendo la meritata vittoria degli ospiti.

Aloisi : ”Mentalità giusta. Salvezza obiettivo primario”

Sulle righe del Corriere Adriatico odierno, il tecnico Antonio Aloisi ha fatto il punto della situazione a cavallo dei due incontri con il Porto d’Ascoli, parlando della gara d’andata, della gara di ritorno che si disputerà sabato e sulla situazione generale della squadra.

-I ragazzi mi hanno sorpreso.- attacca il tecnico ascolano-La mentalità è stata quella giusta, e dopo tanto lavoro stiamo pian piano crescendo. Affrontare una gara in trasferta contro una squadra cosi forte come il Porto d’Ascoli e giocarla in questa maniera è motivo d’orgoglio, sono molto soddisfatto dei miei ragazzi. Ma guai ovviamente a pensare che la strada è in discesa, anzi. –

Il mister poi, parla di alcune individualità.

-L’assenza di Gaeta ha permesso a Nociaro, giovane classe 2002, di mettersi in mostra e ciò mi ha dato soddisfazione perchè il ragazzo è dotato di grande volontà e ottime qualità tecniche. Ha lavorato bene contro avversari più esperti ed ha lo spirito giusto. Ma non tragga in inganno questa sua prestazione, poichè in questo gruppo la differenza la dovrà fare il collettivo più del singolo. E’ questa la mia linea di pensiero e lo sarà fino alla fine se si vorranno ottenere dei risultati importanti.-

Ultime battute sul ritorno della gara col Porto D’Ascoli e sull’inizio del campionato.

-Il ritorno in programma sabato, oltre a mettere in palio la qualificazione al turno successivo contro un Porto D’Ascoli al quale rientreranno tutti gli squalificati, sarà un ennesimo test di avvicinamento a quello che è il nostro obiettivo primario, ovvero il campionato. Il nostro compito dovrà essere quello di raggiungere la salvezza in ogni modo possibile, e anche attraverso quest’ultimo test di sabato avrò la possibilità di verificare lo stato di crescita della squadra. Vorrei vedere una gara in cui pratichiamo ciò che proviamo negli allenamenti, esattamente come è accaduto sabato scorso. Invito la gente di Colli del Tronto a sostenerci perchè abbiamo bisogno di tutti.-

Mercato: arriva Nicolai

Atletico Azzurra Colli comunica di aver concluso l’acquisto del centrocampista Andrea Nicolai. Classe 2001, proveniente dal settore giovanile dell’Ascoli, la scorsa stagione si è diviso tra Atletico Ascoli e Monticelli. Si tratta di un calciatore dinamico ed abile negli inserimenti. Benvenuto tra noi Andrea !