Alijevic : ”Derby gara sentita. Ci conosciamo tutti!”

Chi meglio di un capitano, ma un capitano vero, avrebbe potuto metterci la faccia dopo una debacle pesante come quella di Treia ? Damir Alijevic non ha esitato a prendere le responsabilità del caso e ha parlato, davanti ai nostri taccuini, della gara, del momento e della prossima gara con l’Atletico Ascoli .

-Abbiamo subito il loro diverso piglio in avvio di gara- attacca Alijevic- sono entrati in campo forse più determinati di noi e hanno messo la gara nel binario che volevano loro. Noi da parte nostra, non abbiamo iniziato male, ma i meccanismi che ci hanno contraddistinto sono venuti a mancare, sono saltati e non siamo riusciti a riprenderli. Una partita storta può capitare, ora ricompattiamoci e guardiamo avanti.-

Sconfitta che brucia, quella rimediata in campo maceratese. Ma Damir non vuol saperne di parlare di crisi.

-E’ una sconfitta che può anche farci bene, ovviamente tra virgolette, perché abbiamo capito che occorre giocare sempre con massima umiltà. Preparare la gara di domani attraverso gli allenamenti settimanali con la testa bassa, con l’umiltà e con il lavoro. Sono tutti gli ingredienti che ci hanno sempre contraddistinto. Crediamo che sia stato solo un incidente di percorso. E poi avremo una gara molto particolare.-

Arriva, infatti, l’Atletico Ascoli, e Alijevic non usa mezzi termini per presentare questa partita.

-E’ il derby della Vallata e ci teniamo a far bene. Tra di noi ci conosciamo tutti quanti e in campo ci saranno tanti ex, che vorranno dimostrare tanto alle loro squadre passate. Vogliamo fare bella figura, anche io sono un ex come tantissimi. La base era tenere la testa bassa in settimana e lavorare, e l’abbiamo fatto. Sarà davvero una gara molto particolare, sembra di giocare una partita alle Tofare senza il prezzo del campo !-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.