Fani’ a Jant.it : ”Ci aspetta un turno ostico. Ci manca un successo fuori casa”

Daniele Fani’ è stato ospite, insieme al presidente Giovanni Fioravanti, della trasmissione Jant.it. L’esperto allenatore ha parlato di questi primi mesi tracciando un bilancio di quanto finora fatto e proiettando il suo sguardo anche verso la difficile partita di sabato contro il Montalto.

-L’Atletico Azzurra Colli mi ha convinto subito perchè, nel panorama calcistico locale, è una realtà ben solida e riconosciuta. Una società organizzata e con obiettivi precisi, che fa della programmazione il proprio punto di forza;- attacca Fani’- Ho avuto il piacere di conoscere una realtà dirigenziale molto familiare e questo mi aggrada molto. Credo molto nell’attaccamento ai colori di questa gente,e credo soprattutto che per far parte di un campionato dilettantistico, queste siano prerogative determinanti. Quando nei dilettanti si vuol fare troppo i professionisti, poi si rischia di finire male. La politica del Colli è quella di fare piccoli passi- prosegue Fani’- ma non possiamo negare di avere una rosa composta da giocatori importanti per questa categoria e infatti ritengo soddisfacente questo primo scorcio di stagione. Vogliamo continuare su questo trend positivo e cercare di migliorare in questo campionato equilibrato. c’è molto equilibrio, finora solo il Valdichienti ha mostrato con qualche risultato di aver accelerato il passo e di fare qualcosa in più degli altri. E’ una società solida che vuole vincere e ha formato una squadra forte che merita la posizione che occupa.-
Per mister Fani’, il pareggio di sabato scorso è un risultato da accogliere positivamente. -Purtroppo ci manca il blitz in trasferta- prosegue il tecnico- ma c’è da riconoscere il merito di una squadra importante come il Monturano, che darà del filo da torcere a tutti. Spesso le gare si vincono anche facendo meno di quanto abbiamo fatto noi sabato, ma il punto è un risultato equo e giusto. Ora ci proiettiamo alla gara di Montalto.-
Partita che Fani’ descrive con un occhio di riguardo : -Andiamo certamente a giocarcela, questa partita. Ma bisogna essere consapevoli delle difficoltà di un campo storicamente ostico come quello di Montalto. Tra l’altro, io lo scorso anno ero a Trodica da subentrato, e lo spareggio per salvarci, purtroppo perso, lo abbiamo disputato a Montalto proprio. Quindi conosco bene quell’ambiente, niente male. E a peggiorare le cose, c’è il fatto che questa squadra non viene da un momento positivo, avendo quindi l’intenzione di invertire la rotta. Bisognerà essere pronti per questo tipo di partita. Sapendolo prima di scendere in campo, in maniera tale da prepararci al meglio.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.