Traini predica umiltà : ”Partita veramente difficile. Speriamo di mantenere questa classifica.”

Terza giornata del girone di ritorno, con una gara da recuperare. L’Atletico Azzurra Colli è di scena a Montecosaro, in una gara contro una squadra in piena bagarre salvezza e che sta attraversando un buonissimo momento di forma, come testimoniano la vittoria con la Palmense e il pareggio a Treia. Una gara che da il là al trittico di partite settimanali che possono rappresentare uno snodo importante per questo torneo. Con Vittorio Traini, ds, abbiamo fatto il punto della situazione. –E’ una gara estremamente importante, ma non cruciale- ci dice Traini-, poiché in un campionato del genere tutto può succedere fino all’ultima gara, visto l’equlibrio che lo contraddistingue. Le sensazioni da parte nostra sono sempre positive, perché abbiamo recepito nei ragazzi lo spirito di sacrificio e l’umiltà con cui stanno portando avanti il campionato. Come testimonia la vittoria col Potenza Picena, siamo in salute ma non dobbiamo certamente abbassare la guardia. – Mancherà ahimè Pirelli, i cui tempi di recupero non sono ancora stati definiti. –Andrea per noi è certamente un giocatore importante- continua il ds- lo testimoniano i numeri e il suo peso specifico. Ma abbiamo giocatori che scalpitano come Piergallini per non farlo rimpiangere e vediamo l’atteggiamento con cui la squadra sopperisce alle assenze. Nonostante per noi, dal punto di vista di infortuni e squalifiche, non sia un momento positivo, nessuno si è mai pianto addosso e, anzi, abbiamo raddoppiato le forze per far fronte alle necessità. Speriamo chiaramente di avere tutti a disposizione, per avere più scelte. Ma il valore della rosa è pari in tutti gli elementi, ragion per cui non ci lamentiamo affatto.-
Poi, Traini prosegue parlando delle difficoltà della gara col Montecosaro.- Un avversario storicamente difficile per noi, che lotta per la sopravvivenza e vende cara la pelle. Non esistono partite facili, ora ancor di più che il tempo stringe e ognuno cerca ossigeno per la propria classifica. Il Montecosaro è una squadra arcigna, di categoria, che in casa si fa rispettare e che lotta su tutti i palloni. Vogliamo andare con umiltà, tanta umiltà, perché senza di quella , con squadre che hanno il coltello tra i denti, prendi gli schiaffi. Quindi la ricetta è sempre l’umiltà e il fare ciò che chiede il mister.- Mister Fani’ che, appunto, torna finalmente dalla squalifica. –Si, finalmente il nostro mister torna dentro, anche se da fuori è ugualmente presente dietro la recinzione. Per il suo carisma, per ciò che trasmette alla squadra mentre gioca, per la sua determinazione, è un ‘’recupero’’ fondamentale.- Chiusura sulla società e sugli obiettivi. –Noi siamo soddisfattissimi del percorso che stiamo facendo, siamo in una posizione di privilegio, visti i tanti squadroni presenti in questo torneo, tutti sulla carta, in estate, più accreditati di noi. Ci piacerebbe raggiungere i play off, restare aggrappati a quel treno, ma la strada è veramente lunga e faticosa. Bisognerà affrontarla con lo stesso spirito di sacrifico , la stessa umiltà e la stessa unità di intenti che mostriamo da Agosto. –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.