2’Giornata: Porto D’Ascoli- Atletico Azzurra Colli 4-0

PORTO D’ASCOLI : Di Nardo 6, Petrini 6.5 (85’ Traini sv), Trawally 7 (83’ Tassotti sv), Sensi 7.5, Vallorani 6.5, Rossi 7, Ciarmela 7.5, Gabrielli 7.5, Pietropaolo 6.5 (60’Lazzarini) , Napolano 7.5 (75’ Jallow 6), Vespa 6.5 (60’Valentini 6.5). All. Stallone.

ATLETICO AZZURRA COLLI : Camaioni 7, Stipa 5.5, Tommasi 6, Fiscaletti 5.5(64’Turco 5.5), Stangoni 5.5, Stacchiotti 5.5, Leopardi 6, Mancini 6, Gaeta 6,Iovannisci 5.5, Capriotti 5.5(60’Nociaro 6). All. Aloisi.

Arbitro : Pistolesi di Piombino 7

Reti : 9’Sensi, 40’Napolano, 55’Rossi, 70’Ciarmela.

Sconfitta netta e con poche attenuanti quella rimediata quest’oggi dall’Atletico Azzurra Colli che al cospetto del Porto D’Ascoli ammaina bandiera bianca e subisce altre quattro reti che sul groppone pesano specialmente a livello mentale. Ora situazione di classifica e psicologica pesante, e la gara contro il Valdichienti di domenica prossima assume già i contorni di un dentro o fuori. Formazioni. Ambedue le squadre schierate col 4-3-3. Porto D’Ascoli senza Verdesi e con Valentini in panchina. Tante modifiche nell’assetto di Aloisi, che ripropone Stipa e Stangoni dietro con Mancini e Iovannisci all’esordio dal primo minuto. Pronti-via e locali già in vantaggio. Sensi raccoglie un assist dalla sinistra e infila l’incolpevole Camaioni. L’Atletico Azzurra Colli accusa il colpo e non riesce a reagire, tant è che prima Trawally e poi Rossi con due diagonali fanno la barba al palo. Ospiti che provano a riorganizzarsi e hanno la palla buona con Mancini che, al momento di calciare in porta si fa anticipare da Sensi. Ora, cresce la squadra di Aloisi che crea un paio di situazioni importanti , specie con Stangoni che in mischia sfiora il gol, ma nel momento di massima pressione subisce il 2-0 con Napolano, che sfrutta un piazzato dalle retrovie e in diagonale batte ancora Camaioni incolpevole. Si va al riposo sul 2-0. In avvio di ripresa, è Rossi a infilare la difesa rossoazzurra, scattando in sospetta posizione di offsides tra le proteste generali della squadra di Aloisi, che viene poi ammonito. Partita dunque chiusa. Al 65’Gaeta prova a riaprirla con una splendida punizione ma la palla prende l’incrocio dei pali. Nel finale, gloria anche per Ciarmela che in contropiede fissa il punteggio sul 4-0. Punteggio che poteva essere più ampio se Camaioni non avesse evitato per altre tre volte la capitolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.